lunedì 1 aprile 2019

Made in Italy #38


Buongiorno amici lettori!
Oggi è Lunedì, inizia una nuova settimana e dobbiamo essere belli carichi!
Allora che ne dite di cominciare con qualche novità della Rubrica "Made in Italy"?

In questa rubrica, a cui tengo particolarmente, vi segnalerò libri italiani di autori emergenti (autopubblicati e non) che ho trovato in giro per la rete o che mi sono stati segnalati dagli autori stessi. Lo scopo di questa rubrica è quello di farvi conoscere nuovi scrittori, che sicuramente meritano tutta la nostra attenzione!

Voglio precisare inoltre che qui non leggerete il mio parere personale, perché sono libri che non ho letto.
Iniziamo subito...

Titolo: Dissonanza
Autore: Dawn Blackridge
Genere: Contemporaneo M/M
Pagine: 175
Editore: Selfpublishing
Data di uscita: 28 Marzo 2019



Dissonanza = Qualsiasi accostamento che produca un effetto disarmonico o discordante, dissonanza d’idee, di opinioni, di sentimenti.

La vita di Kevin è una dissonanza continua, fin da quel giorno maledetto in cui, bambino, dopo ripetuti abusi, assiste a un evento traumatico che gli avrebbe distrutto la vita. La musica, la scrittura e Katie sono i suoi unici punti fermi in un mondo del quale non vorrebbe far parte. Marc è un editore, il suo lavoro e i suoi amici sono tutto ciò che ha. Vorrebbe un compagno, tuttavia, nessuno fino a ora ha acceso dentro di lui quella fiamma che vorrebbe sentire. E poi legge questo nuovo manoscritto di uno scrittore esordiente, lo incontra e qualcosa scatta.
Kevin ha bisogno di aiuto, tanto, e Marc prova con tutto se stesso a stargli vicino e, da una scintilla, ciò che si scatena tra loro due è un incendio inarrestabile. Non resta che una domanda: si bruceranno entrambi? 
Titolo: Il fuoco, il vento e l'immaginazione
Autore: Antonella Salottolo
Genere: Narrativa
Pagine: 184
Editore: Kubera Edizioni
Data di uscita: 18 Febbraio 2019



Il fuoco, il vento e l’immaginazione racconta un viaggio attraverso fantasie, libri e luoghi che portano la protagonista ad apprezzare l’importanza dell’immaginazione. È un puzzle che prende forma piano piano grazie alla comparsa graduale di storie, manoscritti e personaggi. Nelle prime pagine la protagonista, Antonella, ci fa conoscere la sua famiglia e la tradizione del focarazzo di Sant’Antonio e ci racconta  la storia, o meglio un’avventura, che ha deciso di donare a quel falò e al vento. Il fuoco, il vento e l’immaginazione si potrebbe etichettare come il diario della protagonista che racconta aneddoti legati alla sua eccentrica famiglia, ai suoi viaggi e alle sue letture, ma sarebbe riduttivo. È pur vero che ampio spazio è dedicato ai racconti di viaggio, ai treni, ai suoi passeggeri, alla gastronomia, a miti e leggende e ai pensieri che tutto ciò suscita nella mente di Antonella, ma c’è dell’altro. Favole, si favole per adulti e per bambini. L’atmosfera nelle prime pagine è allegra, ma pian piano diventa amara grazie alla comparsa di un racconto dal carattere noir. Le storie narrate sono tante: quella dell’infanzia di Lorenzo e Matteo, La leggenda di Fungus Rock, L’hobby del vento, La storia del professore che inventò nuovi mondi, Il diario di Clara e non solo, ma tutto è legato da un doppio fil rouge che permette a ogni personaggio di coesistere armonicamente insieme agli altri all'interno dello stesso quadro. Tutto ritorna a un unico concetto: l’IMMAGINAZIONE che apre la mente dei protagonisti dei singoli racconti e illumina tutta la storia. È l’IMMAGINAZIONE la vera protagonista di questo romanzo, che sprigiona tutta la sua forza, mostrando ogni sua sfaccettatura. Fa intravedere il suo lato intrigante ad Antonella; svela il suo lato amaro a Lorenzo e Matteo; rivela il suo lato pericoloso e folle a Clara e, infine, palesa il suo lato magico ad Astarte e al Professore.
Titolo: Nella cattiva sorte
Autore: Giustina Gnasso
Editore: Delos Digital
Genere: Thriller
Pagine: 140
Data di uscita: 2 Aprile 2019



Un vegetariano misogino a cui saltano facilmente i nervi, una giovanissima e cinica prostituta, uno spacciatore ossessivo compulsivo, un ragazzino che gioca a fare l'adulto: sono la banda di rapinatori peggio assortita e disorganizzata di Milano, ma hanno un piano così stupido, che potrebbe funzionare.

Titolo: Memorie di Taenelies, i Soli di Artchana
Autore: Giulia Coppa e Eric Rossetti
Editore: Europa Edizioni
Genere: Fantasy
Pagine: 486
Data di uscita: 30 Marzo 2019



Nel continente di Taenelies i regni di Artchan e Tiresia sembrano aver trovato un equilibrio dopo secoli di conflitti, trasformazioni e cambiamenti. Una pace delicata, sorta sui cocci della guerra, viene scossa dalle ombre del passato, dalla Resistenza che, serpeggiante e sempre più pericolosa, ordisce malvagi e misteriosi piani di rivalsa. Il velo di pacifica di quotidianità viene strappato da turbolenti accadimenti e a chi toccherà lottare per la vita e il futuro? Il garzone Vian, con Mutt, Dean e Felis, si ritroverà senza patria e parte di una compagnia di  mercenari, sul filo della magia e della lealtà. Partiti con un unico destino, si ritroveranno divisi da tortuose macchinazioni magiche e umane, al di sopra della loro giovane e ingenua immaginazione.

Avete trovato qualcosa di interessante?

2 commenti:

  1. Ciao di questi titoli non c'è nessun libro che mi ha colpito. Buona giornata.

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...