lunedì 31 maggio 2021

Monthly Recap #37 - Maggio 2021

Anche Maggio è finito! Siamo ormai giunti all'estate... e tra pochi giorni sarà il mio turno per la prima dose di vaccino. Ci sono tante opinioni discordanti, chi dice di farlo e chi no, chi ha paura e chi non vedeva l'ora di vaccinarsi... ecco io sono una di quelli che ha qualche timore, ma che pensa che forse è anche l'unico modo per uscire da questo periodo di crisi ferma e pesante che ci sta uccidendo tutti, se non col virus invece con la depressione economica. Chi si vaccina può sempre prendere il virus, ma il corpo sarà capace di difendersi, quindi meno malati gravi e meno problemi per tutti.

Ma veniamo allo scopo di questo post e di seguito.... 

 il bottino libroso di Maggio e il Recap delle recensioni avvenute!
CARTACEI

Titolo:
 L'inferno spiegato male
Autore: Francesco Muzzopappa
Genere: Libro per ragazzi
Pagine: 304
Editore: DeAgostini
Data di uscita: 27 aprile 2021


AMAZON

IBS.it

Dante avrebbe voluto andarsene in vacanza a Lanzarote, ma Virgilio fa carte false per trascinarlo… all’Inferno. Un posto bellissimo, con le fiamme come nei concerti metal! E dove si va sempre in discesa, come sugli acquascivoli… Quando si ritrova circondato da rocce, lamenti e urla che neanche a un concerto di Ariana Grande, Dante capisce di essere proprio sfortunato. Vatti a fidare degli amici! Dopo aver affrontato fiumi vorticosi, dannati tormentati da orrendi supplizi e diavoli dagli occhi di brace, alla fine di ogni cerchio, girone o bolgia lo aspetta un bivio. Quale strada porta all’uscita? Quella di mattoni gialli con un cartello che indica “OZ”. Qualcosa non va! Meno male che per ogni dubbio si può chiedere a Specchietto, perché Specchietto sa sempre tutto… La Divina Commedia è disseminata di ostacoli e livelli da superare, proprio come un gioco! Un approccio inedito e ingaggiante per scoprire tutto quello che dovreste sapere sul capolavoro dantesco, canto dopo canto, con istruttivi e originali box di approfondimento su personaggi, meccanismi e struttura dell’opera. Pieno zeppo di scoppiettanti trovate, enigmi e prove da risolvere, un libro-game imperdibile che vi catturerà con l’umorismo di un grande maestro e le vignette del popolarissimo DAW di “A” come ignoranza. Età di lettura: da 11 anni.

Concorso letterario: In mille parole #16 - Tema: "4 giudici in cerca di autore"... il vincitore è....

Buongiorno a tutti! Benvenuti all'ultima edizione, almeno per adesso del concorso letterario "In mille parole". Ben 16 edizioni ci hanno accompagnati quasi ogni mese con racconti di tutti i generi. Ci siamo divertiti, ci siamo conosciuti... abbiamo tutti fatto esperienze positive che ci hanno migliorato!
Non tutti gli autori hanno seguito la scia, qualcuno ce lo siamo persi strada facendo, ma speriamo di recuperli tutti e anche di più quando dopo una bella pausa vogliamo provare a ricominciare con tante novità.
Tutto è iniziato il 24 Ottobre 2019, quando è partito il concorso letterario, indirizzato a tutti gli autori che avevano voglia di mettersi alla prova e che erano pronti a cogliere ogni occasione per scrivere e farsi leggere. Alex Astrid del blog "Vuoi conoscere un casino" ha deciso infatti di organizzare un concorso per racconti brevi a tema, al quale possono partecipare autori emergenti e scrittori dilettanti. Io, Alex e Francesca del blog Libri, libretti e libracci siamo i giudici! Se volete saperne di più leggete fino in fondo dove troverete anche il link per sapere come funziona, perché il concorso è ancora in atto e ogni mese ci sarà un tema differente.
Il tema di questo mese è stato

"4 giudici in cerca di autore"

il vincitore è:

1. Anna Maria Scampone, con "L'ultima sfida"
...
2. 
Monica Giovanna Binotto, con "Quattro giudici in cerca d' autore"
...
3.Adelaide J. Pellitteri, con "Lavoro su commissione"


Il racconto

«Allora, qual è il piano?»
La voce di Emme è un sussurro nel buio. (Ci vuole sempre uno sfondo scuro per una cospirazione e una luce fioca che illumini le tenebre e si rifletta sui visi dei cospiratori, trasformandole in maschere terrificanti.)
Simo lo guarda con un cipiglio che non promette nulla di buono.
«Fai sul serio, Emme?»
«E dai, sono venti volte che te lo spieghiamo» sospira Alex.
Francesca alza gli occhi verso il soffitto e, con uno sbuffo di insofferenza, apre una grande mappa. La stende con la mano su un tavolo di legno grezzo, pone dei sassi sulle estremità affinché non si arrotoli.
«Dunque...»
La pausa si protrae, mentre i quattro fissano il cerchietto rosso sulla carta. (In sottofondo non possono mancare lo sgocciolio d'acqua e lo squittire di una colonia di ratti).
«Tutto è iniziato qua» rompe il silenzio Simo. Punta l'indice sulla mappa, la fronte corrugata nello sforzo di restare calma.
«Ricordate la nostra prima volta?»
«E come dimenticarla? Eravamo così eccitati, così su di giri.»
«Emme, tu lo sei sempre già di tuo» sorride sarcastica Francesca. (Inquadratura sul ghigno di Emme, visibile pur se nascosto dal cappuccio della felpa... potenza della regia!)
«Ricordo l'emozione del primo approccio, il fiato appeso dell'attesa, il tremito dell'impazienza» sospira Alex.
«Andò bene no?»
L'inquietudine disegna ombre sfuggenti sul viso di Simo. La ragazza inghiotte l'ansia, nasconde i timori, finge una tranquillità che non prova.
«Andrà bene... anche stavolta» la rassicura Francesca.
«La prima edizione del contest fu un successone, ma i temi che proponemmo erano abbastanza facili» interviene Alex.
«Già, attirammo autori emergenti a frotte» ricorda Emme. (Qua ci piazzerei un bel flashback, pochi secondi per una panoramica generale sulle edizioni passate)
«Ad ogni nuova edizione però la lista dei partecipanti si è assottigliata» precisa Francesca.
«Fisiologico.» Alex è categorica a riguardo. «Non si poteva fare meglio e di più.»
«Sono rimasti i migliori...»
«... o i più coriacei.»
«E adesso...»
«E adesso?»

giovedì 27 maggio 2021

Recensione "Quel che affidiamo al vento" di Laura Imai Messina

Ciao ragazzi! Oggi vi propongo la recensione di un'altra storia della bravissima Laura che con i suoi libri ci porta nelle bellissime terre del Giappone, ricche di tradizioni e bellissime favole... In questo libro si parlerà del telefono del vento, utilizzato per dare un saluto ai defunti. Facendo una ricerca in rete ho scoperto che anche in Italia è stata allestito un telefono per tale scopo e si trova in Liguria sul Monte Beigua, al Rifugio Pratorotondo. Spero un giorno di poterci andare :)
Titolo: Quel che affidiamo al vento
Autore: Laura Imai Messina
Genere: Narrativa
Pagine: 256
Editore: Piemme
Data di uscita: 14 gennaio 2020

AMAZON

IBS.it

Sul fianco scosceso di Kujira-yama, la Montagna della Balena, si spalanca un immenso giardino chiamato Bell Gardia. In mezzo è installata una cabina, al cui interno riposa un telefono non collegato, che trasporta le voci nel vento. Da tutto il Giappone vi convogliano ogni anno migliaia di persone che hanno perduto qualcuno, che alzano la cornetta per parlare con chi è nell'aldilà. Quando su quella zona si abbatte un uragano di immane violenza, da lontano accorre una donna, pronta a proteggere il giardino a costo della sua vita. Si chiama Yui, ha trent'anni e una data separa quella che era da quella che è: 11 marzo 2011. Quel giorno lo tsunami spazzò via il paese in cui abitava, inghiottì la madre e la figlia, le sottrasse la gioia di essere al mondo. Venuta per caso a conoscenza di quel luogo surreale, Yui va a visitarlo e a Bell Gardia incontra Takeshi, un medico che vive a Tokyo e ha una bimba di quattro anni, muta dal giorno in cui è morta la madre. Per rimarginare la vita serve coraggio, fortuna e un luogo comune in cui dipanare il racconto prudente di sé. E ora che quel luogo prezioso rischia di esserle portato via dall'uragano, Yui decide di affrontare il vento, quello che scuote la terra così come quello che solleva le voci di chi non c'è più. E poi? E poi Yui lo avrebbe presto scoperto. Che è un vero miracolo l'amore. Anche il secondo, anche quello che arriva per sbaglio. Perché quando nessuno si attende il miracolo, il miracolo avviene. Laura Imai Messina ci conduce in un luogo realmente esistente nel nord-est del Giappone, toccando con delicatezza la tragedia dello tsunami del 2011, e consegnandoci un mondo fragile ma denso di speranza, una storia di resilienza la cui più grande magia risiede nella realtà.

mercoledì 26 maggio 2021

W...W...W...Wednesday #146

Come sempre oggi il RECAP settimanale, rispondendo alle solite domande.

Cosa stai leggendo? (What are you currently reading?)
Qual è il libro che hai appena finito? (What did you recently finish reading?)
Quale sarà la tua prossima lettura? (What do you think you’ll read next?)

Cliccando sui titoli sarete indirizzati ad Amazon

domenica 23 maggio 2021

Recensione "Il rapimento di Miss Reza" di M.G. Leonard & Sam Sedgam

Ciao ragazzi! Non so se avete visto la mia ultima storia su Instagram ma ieri con mio marito ci siamo cimentati facendo la birra in casa. Impresa semplice volendo se si hanno gli strumenti giusti, ma lunga... 5 ore in totale... E' un kit preso su Amazon, abbiamo passato un pomeriggio diverso dal solito, invece di stare al pc o a guardare tv sul divano...sì... siamo due persone molto attive XD
Comunque... fra due settimane vedremo se ne è valsa la pena e me lo auguro proprio.... detto questo stamattina ho terminato il giallo per ragazzi dei misteri in treno. Ho già letto il primo che ho adorato e qui la recensione del secondo!
Titolo: Il rapimento di Miss Reza
Autore: M.G. Leonard & Sam Sedgam
Serie: Misteri in treno #2
Genere: Giallo per ragazzi
Pagine: 320
Editore: Rizzoli
Data di uscita: 13 aprile 2021

AMAZON

IBS.it

Quando Nathaniel Bradshaw propone al nipote di accompagnarlo in un viaggio di lavoro sul California Comet, iconico treno americano che in tre giorni porta da Chicago a San Francisco, Hal non ci pensa due volte. Per nulla al mondo si perderebbe un altro viaggio in treno con lo zio Nat, dopo quello indimenticabile sull'Highland Falcon dell'anno prima. In volo fino a Chicago e poi subito a bordo del famoso treno, per Hal comincia un viaggio appassionante tra paesaggi mozzafiato, grandi città e natura selvaggia. Sul suo inseparabile taccuino, tiene traccia di tutto: luoghi, ma anche persone conosciute in treno. Come i suoi tre nuovi compagni di avventura: Hadley, che si crede una maga; suo fratello Mason, che non ha mai conosciuto un inglese e vuole impararne l'accento; e soprattutto Marianne, la figlia affascinante e viziata di August Reza, un imprenditore visionario impegnato in un progetto molto ambizioso e avveniristico. E proprio il vagone ipertecnologico dove alloggiano padre e figlia diventa teatro di un mistero dai contorni davvero inquietanti, quando Marianne sparisce di colpo. Rapita? Ma da chi? Hal e i suoi amici riusciranno a ritrovarla e a risolvere il caso prima della fine del viaggio? Età di lettura: da 10 anni.

La serie "Misteri in treno"

01 - Il ladro dell'Highland Falcon
02 - Il rapimento di Miss Reza
03 - Murder on the Safari Star (inedito in Italia)
04 - Danger at Dead Man's Pass (inedito in Italia)

venerdì 21 maggio 2021

Recensione "L'arte di sbagliare alla grande" di Enrico Galiano

Ciao ragazzi! Come si sa la lettura serve per evadere dalla realtà, tuffarsi in mondi immaginari e immergersi in avventure fantastiche. Ma come ben sappiamo i libri servono anche per insegnare e per imparare cose nuove. Oggi Monica ci parla di un testo che ci insegna a sbagliare, perché come ci dice un vecchio proverbio "Sbagliando si impara" ed Enrico Galiano, scrittore e insegnante, mettendosi a nudo sui suoi errori, ci insegna che non bisogna mai vergognarsi dei propri errori ma imparare da essi.
Titolo:
L'arte di sbagliare alla grande
Autore: Enrico Galiano
Genere: Manuale educativo
Pagine: 160
Editore: Garzanti
Data di uscita: 27 agosto 2020

IBS.it

AMAZON

Qualcuno ha detto che nella nostra vita non commettiamo tanti errori ma sempre lo stesso, ripetuto infinite volte. Perché i nostri sbagli raccontano di noi molto più di quanto non crediamo: della nostra storia, di come eravamo, di cosa siamo diventati. Eppure, soprattutto quando si è ragazzi - a scuola, in casa, persino con gli amici - sbagliare è diventato un tabù. Enrico Galiano, con sincerità e coraggio, ha deciso per la prima volta di sfatare il mito della perfezione e svelare tutti i suoi errori e le scelte azzardate. Da quelli apparentemente più piccoli, come quando ha buttato via l'occasione di uscire con la ragazza dei suoi sogni, a quelli più terribili, come quella notte in cui per poco non è stato arrestato; i brutti voti presi, quelli dati, gli sbagli perdonabili e imperdonabili, e come tutto questo l'abbia reso l'uomo che è oggi. Perché non c'è dubbio: sbagliare può causare ferite che impiegano anni a rimarginarsi e può lasciare segni indelebili nella nostra anima. Ma è necessario per capire chi siamo, per vivere una vita piena, per trovare davvero la nostra strada. Enrico Galiano è in grado di dare voce ai sogni e alle aspettative degli adolescenti di oggi come nessun altro. E con questo libro offre sia ai ragazzi sia a tutti coloro - genitori, educatori, insegnanti - che hanno a cuore il loro futuro la rinnovata consapevolezza che ogni errore altro non è che una tappa di quell'avventurosa e appassionante ricerca di sé stessi che è la vita. Ricordandoci che, se si vuole davvero crescere, allora occorre soprattutto imparare a sbagliare.

giovedì 20 maggio 2021

Anteprima - "Nel cortile di Nenè" di Lucia Spinella, uscirà il 12 giugno!


Titolo: Nel cortile di Nenè
Autore: Lucia Spinella
Genere: Giallo
Pagine: 200
Editore: Land Editore
Data di uscita: 12 giugno 2021


Un omicidio da risolvere, la storia di un amore impossibile e il piacere di riscoprire l’universo intimo – quasi magico – della Sicilia più autentica: benvenuti a Torrescirtea, dove l’anziana Nenè è pronta ad accogliervi con una tazza di caffè bollente e un fragrante biscotto inzuppato nello zabaione. Nel suo giardino dal sapore bucolico Nenè lascia sempre una sedia libera per ospitare chiunque voglia fermarsi ad ammirare il panorama. A popolare il borgo incantato di Torrescirtea una serie di personaggi quantomai stravaganti: dalla bizzarra Ciccina – pettegola impenitente ma dalle movenze assai comiche - alla graziosa Sarina, che nutre una passione segreta per le divise dei carabinieri.  E poi c’è la saggia Nenè, che con la forza del suo buon cuore aiuterà due amanti ormai lontani a ricongiungersi – e questa volta per sempre…

Biografia

Lucia Spinella nasce a Sciacca in provincia di Agrigento il 6 Marzo 1977. Trascorre la sua infanzia tra il mare e la campagna, ma soprattutto tra le vie antiche del suo paese, Burgio. Fin da piccola usa la scrittura per esprimere i propri sentimenti alle persone più care: bigliettini di buon compleanno, buon Natale e ricorrenze varie. Adora dialogare con le persone, arrivando persino a inventarsi delle storie fantasiose, pur di farsi ascoltare. Come quando a quattro anni raccontò ai suoi amichetti di aver visto una mongolfiera. È sempre stata molto sensibile e interessata a tutto ciò che la circonda: cose, persone e fatti. Forse da ciò la scelta di frequentare il liceo psicopedagogico. A diciotto anni fa un cambiamento radicale nella sua vita, molla tutto e parte insieme al suo futuro marito per il Piemonte. Nella Valsesia pianterà le sue radici, fra le montagne e i boschi. Troverà lavoro all’interno di una storica azienda tessile. Qui, se da un lato rimpiangerà le giornate passate da piccola in campagna ad aiutare il nonno a raccogliere i vari frutti di stagione, dall’altro apprezzerà la collaborazione e la conoscenza dei tanti colleghi. La fabbrica diventerà un mini mondo, dove oltre a lavorare imparerà a vivere. Nel suo giallo lei prova a ricordare, usando anche la fantasia, il suo paese di origine e tutto ciò che è legato ad esso. Non tralasciando però di fare un richiamo a parte di quel mondo che ha conosciuto e imparato ad amare, dai diciott’anni in poi. Ama i classici, la musica leggera e i vecchi film.

mercoledì 19 maggio 2021

W...W...W...Wednesday #145

Come sempre oggi il RECAP settimanale, rispondendo alle solite domande.

Cosa stai leggendo? (What are you currently reading?)
Qual è il libro che hai appena finito? (What did you recently finish reading?)
Quale sarà la tua prossima lettura? (What do you think you’ll read next?)

Cliccando sui titoli sarete indirizzati ad Amazon

lunedì 17 maggio 2021

Recensione "Crush" di Tracy Wolff

Buon inizio di settimana a tutti! Giornata speciale oggi perché finalmente sono qui con la recensione di Crush... avevo questo libro in lettura da settimane ed era ora che lo eliminassi, cioè lo terminassi... 
Ok essere giovanili e adorare le letture per giovani lettori, ma qui ho sfiorato la pazzia. Noia e noia di concetti futili e ridicoli, a volte ammetto carini, ma non si può riempire un libro di sciocchezze... Forse non ho l'età per questa storia, anche se ho letto libri per bambini che mi son piaciuti molto, ma molto di più... comunque se volete leggere la recensione, andate un po' più in giù e sarete accontentati ;)
Titolo: Crush
Autore: Tracy Wolf
Genere: Fantasy
Pagine: 596
Editore: Sperling & Kupfer
Data di uscita: 6 aprile 2021


AMAZON

IBS.it

Sembra una mattinata qualunque alla Katmere Academy, mentre Grace si fa strada fra streghe, vampiri, draghi e licantropi per andare a lezione. Eppure, poco dopo, si rende conto che i suoi compagni la fissano più del solito, che le occhiate insistenti la accompagnano in giro per la scuola a ogni passo. E nel giro di qualche istante scopre che quegli sguardi non sono dovuti solamente al fatto che è la ragazza di Jaxon, il principe dei vampiri: negli ultimi quattro mesi, a sua insaputa, è rimasta pietrificata in forma di gargoyle. Lo shock della rivelazione è grande, ma ancora peggio è venire a sapere che Hudson, lo spietato fratello di Jaxon, potrebbe ancora nascondersi da qualche parte, pronto a fare del male a chiunque. Come se tutto ciò non bastasse, Grace comincia a sentire che qualcosa dentro di lei non va, che in qualche modo il legame con Jaxon è stato compromesso, forse dalla sua nuova natura, o forse da qualcosa di più oscuro. E benché lui si dichiari disposto ad aspettarla in eterno, se necessario, la ragazza riuscirà a tornare ad amare con tutta se stessa il vampiro che le ha rubato il cuore?

La serie "Crave"

01 - Crave
02 - Crush
03 - Covet (inedito in Italia)
04 - Court (inedito in Italia)
05 - Charm (inedito in Italia)
06 - (senza titolo)

sabato 15 maggio 2021

Recensione "Ally nella tempesta" di Lucinda Riley

Buongiorno a tutti miei cari! Ho sconfitto una contrattura lombare grazie ad un tappetino di ago pressione, se sarà stata una coincidenza non ve lo so dire, ma fatto sta che senza prendere medicinali mi è passato... magari ha funzionato per davvero... qualcuno di voi ha mai fatto qualcosa del genere?

Parlando di libri invece tempo fa ho letto il primo libro della serie delle Sette Sorelle della Riley, mi era piaciuta la storia, ma nello stesso tempo un po' annoiata per le troppe descrizioni superflue, così non ho proseguito. Invece Maria è stata catturata dal fascino di questa serie e oggi infatti ci parlerà del secondo volume. Lei li leggerà tutti ed io son curiosa di sapere come proseguirà la storia!
Titolo:
Ally nella tempesta
Autore: Lucinda Riley
Serie: Le sette sorelle #2
Genere: Narrativa
Pagine: 656
Editore: Giunti Editore
Data di uscita: 12 giugno 2018

IBS.it

AMAZON

La giovane Ally, velista esperta, è distesa al sole di uno yacht in mezzo all'Egeo e sta vivendo uno dei momenti più emozionanti della sua vita: l'intesa professionale con il famoso skipper Theo Falys-Kings si è da poco trasformata in un amore appassionato. Ma la loro felicità viene bruscamente interrotta dalla notizia della morte di Pa' Salt, il magnate svizzero che ha adottato Ally e le sue cinque sorelle e che ha lasciato a ciascuna una serie di indizi per mettersi sulle tracce del loro passato. Ally è troppo sconvolta per esaudire la volontà di suo padre; vuole solo abbandonarsi nelle braccia di Theo e ritrovare un po' di serenità: non sa però quello che sta per succederle, né sa che presto dovrà gettarsi nella lettura del volume lasciatole da Pa' Salt, la burrascosa storia di Anna Landvik, una cantante d'opera norvegese che nella seconda metà dell'Ottocento divenne la musa del compositore Edvard Grieg. Ed è proprio nella gelida e romantica Norvegia che Ally dovrà scoprire cosa la lega a questa donna misteriosa.

La serie "Le sette sorelle"

01 - Le sette sorelle
02 - Ally nella tempesta 
03 - La ragazza nell'ombra
04 - La ragazza delle perle
05 - La ragazza della Luna
06 - La ragazza del sole
07 - La sorella perduta
08 - Atlas. The story of Pa Salt (in scrittura)

giovedì 13 maggio 2021

Recensione "Le rivali" di Paola Calvetti

Buongiorno a tutti! La settimana lavorativa volge al termine e non vedo l'ora di un po' di riposo. Le temperature cambiano dal vento al sole caldo e mi sono leggermente raffreddata, maldigola e malditesta, ora come ora vorrei solo dormire e leggere... sono infatti rimasta indietro con alcune letture e vorrei tanto fermarmi per recuperarle, anche perché mi manca leggere in tranquillità. Detto questo oggi Monica ci propone la sua recensione di un libro che purtroppo non le è piaciuto, il tema le interessava moltissimo; l'idea di fondo era buona ma la modalità di scrittura le ha dato non poche difficoltà... peccato.
Titolo: Le rivali
Autore: Paola Calvetti
Genere: Biografia
Pagine: 270
Editore: Mondadori
Data di uscita: 13 aprile 2021

AMAZON

IBS.it

La solidarietà femminile può essere una straordinaria forza trainante, una complice ideale del talento e una spinta verso i vertici della professione. Ma la rivalità, unita a una buona dose di narcisismo, può cambiare il corso della Storia. Questo raccontano le vite di dieci donne straordinarie che, tra la fine dell'Ottocento e la metà del Novecento, si sono confrontate in segreto o a viso aperto e, per affermarsi, non solo hanno sfidato le norme sociali, ma si sono combattute l'un l'altra, lasciando un segno indelebile nell'industria, nella moda, nello spettacolo e nel giornalismo. Avversarie? Nemiche? Nei loro rispettivi campi assolutamente sì. Dal palcoscenico dei più prestigiosi teatri del mondo l'eterea Eleonora Duse e la «divina» Sarah Bernhardt, vivono per anni un antagonismo che al loro primo incontro sfocia in una vera e propria collisione. Sulle passerelle internazionali, la contesa fra il rigore formale di Coco Chanel e le mise sgargianti di Elsa Schiaparelli. A colpi di rossetti e creme si gioca invece la sfida tra Helena Rubinstein ed Elizabeth Arden. Volano battute al vetriolo – la parola è la loro arma migliore – fra Hedda Hopper e Louella Parsons. Nemmeno le sorelle Joan Fontaine e Olivia de Havilland sfuggono alle loro penne avvelenate, soprattutto quando l'antico odio che le unisce-separa diviene di dominio pubblico in occasione della cerimonia in cui si contendono l'Oscar nel 1942. Con eleganza e ironia, ma senza nascondere un sentimento di autentica partecipazione, Paola Calvetti intreccia le biografie di queste cinque coppie di pioniere che, grazie alla caparbietà e a uno strepitoso intuito visionario, hanno trasformato la rivalità in uno stimolo al successo, diventando fonti d'ispirazione per le donne di tutto il mondo. E come in un gioco di specchi, seguendo il filo che lega le loro vite, ci racconta un'epoca in cui il genio femminile era osteggiato, deriso o guardato con sospetto. Ma trionfò comunque.

mercoledì 12 maggio 2021

W...W...W...Wednesday #144

Come sempre oggi il RECAP settimanale, rispondendo alle solite domande.

Cosa stai leggendo? (What are you currently reading?)
Qual è il libro che hai appena finito? (What did you recently finish reading?)
Quale sarà la tua prossima lettura? (What do you think you’ll read next?)

Cliccando sui titoli sarete indirizzati ad Amazon

lunedì 10 maggio 2021

Recensione in Anteprima - "Dal letame nascono i fiori" di Vincenzo Galati, uscirà il 19 maggio!

Buongiorno a tutti! Ricomincia la settimana... che palle, stavo meglio ieri ahhahaha 
Cooooomunque... oggi vi parlo in anteprima di un libro molto divertente e spassoso. Mariagrazia aveva già letto il primo libro di questa serie e con tanto piacere ha voluto leggere la seconda commedia poliziesca di Vincenzo Galati, con protagonista Olga, l'arzilla vecchietta che si improvvisa investigatrice. Un po' come la signora in giallo che si infila ad ogni indagine. Anche questa volta l'autore ha fatto centro!
Titolo:
 Dal letame nascono i fiori
Autore: Vincenzo Galati
Genere: Commedia poliziesca
Pagine: 230
Editore: Oakmond Publishing
Data di uscita:  19 maggio 2021

AMAZON

Olga è vicina agli ottanta ed è appassionata di enigmistica, libri gialli, vecchi film e sigarette. Ha un grande talento per la soluzione dei misteri e una spiccata propensione a cacciarsi nei pasticci, ma ha anche una vocazione per coltivare la terra. In fondo, cosa c'è di più innocuo dell'amore per l’orticoltura e il giardinaggio?
Così Olga comincia a lavorare in un orto comune senza immaginare che fiori, pomodori, insalata, zucchine e cetrioli possano essere il prologo al suo prossimo caso. E quando rinviene il cadavere di un suo amico non si fa trovare impreparata iniziando subito la sua indagine personale che la farà infilare in un ginepraio ancora più folto del solito. Per venirne fuori dovrà ricorrere all'aiuto dei suoi strampalati amici, ignari dei rischi cui si espongono.
I loro metodi, per quanto poco ortodossi, risulteranno molto efficaci per risolvere un caso che rischia di far morire… dalle risate.

Blog Tour - "Fiore nel fango" di Ilari C. - Intervista all'autrice - 5 domande dei lettori

Buongiorno a tutti! Oggi ho il piacere di ospitare la prima tappa del Blog Tour organizzato per promuovere l'uscita di Fiore di Fango ultimo libro di Ilari C., un mafia romance m/m. In questa prima tappa l'autrice risponde alle domande che i lettori le hanno fatto in questi giorni su Instagram (ilariclibriautrice).
Titolo:
Fiore nel fango
Autore: Ilari C.
Genere: Mafia Romance M/M
Editore: Self
Data di uscita: 26 aprile 2021

New York, giugno 2018. Dominic è un agente italo-americano sotto copertura, deciso a smantellare i traffici della famiglia mafiosa più potente di New York. Grazie alle sue abilità e alle discordie tra i clan riesce a entrare nelle grazie e nella casa del boss. Il suo unico obiettivo è scoprire la destinazione del prossimo carico di droga, ma tra i compiti che il boss gli assegna c'è anche quello di proteggere Santi, il suo ultimo figlio. 
Santi è come un fiore nato nel fango, lontano dagli interessi e dalla spietatezza di suo padre, ed è un imprevisto che Dominic non aveva messo in conto. Alla vigilia di un'importante riunione dei clan Dominic si troverà suo malgrado davanti a una scelta: sacrificherà anni di lavoro e la sua precedente relazione per una nuova pericolosa passione? 
Cartagena de las Indias, giugno 2019. Dopo la fatale riunione dei clan che ha decretato la rovina della sua famiglia, Santi è caduto nelle mani di un potente boss locale, Carlos. Costretto a frequentare gli uomini con cui Carlos vuole entrare in affari, Santi ha perso ogni speranza di essere felice. L'amore gli ha inferto ferite profonde e un sacrificio estremo. Potrà mai perdonare l'uomo che gli ha mentito e che ha tramato per distruggere la sua famiglia?
Può sopravvivere l'amore se è come un fiore nato nel fango?

*** Fiore nel fango è un MM romance che per via delle scene descritte e dei temi trattati è adatto a un pubblico adulto.

5 domande dei lettori

sabato 8 maggio 2021

News - Festival "Autori e altri disastri" presentato da Federica Cabras e Joy C. Madness!

Only the brave: questo il motto del Festival Autori e altri disastri!

Ma perché disastri?

Be’, la scrittura è un’esperienza magnifica a prodotto finito – Joy Clare Madness e Federica Cabras, conduttrici del Festival e autrici a loro volta, lo sanno bene – ma è una strada tortuosa, ricca di momenti di esaltazione e di profondo sconforto. Cabras e Madness vogliono, insomma, solo che questo percorso emerga in tutte le sue sfaccettature, non solo quelle belle (figuracce, gaffe, malumori e chi più ne ha ne metta).

Giurano che nessuno verrà maltrattati – o almeno non eccessivamente – e che sarà un’occasione di divertimento genuino. 

CALENDARIO CANDIDATI SCELTI

ILARIA MERAFINA – 8 MAGGIO ALLE ORE 11
PIER BRUNO COSSO – 9 MAGGIO ALLE ORE 11
LORNA OLIVERO – 10 MAGGIO ALLE ORE 20.30
MARTINA PIRONE – 15 MAGGIO ALLE ORE 11
ELISA MURA – 16 MAGGIO ALLE ORE 11
SARA MASVAR – 17 MAGGIO ALLE ORE 20.30

giovedì 6 maggio 2021

Recensione "Pizzi neri e merletti grigi" di Elisa Averna

Buongiorno a tutti! Come vi avevo preannunciato oggi vi parlerò del libro di Elisa Averna che mi ha veramente conquistata. L'ho conosciuta per caso per una intervista che mi ha voluto fare come blogger, intervista che se volete potete recuperare QUI. Alla fine mi ha proposto il suo libro, che ho accettato solo perché la trama mi aveva veramente colpita. E ho fatto bene. Quando capitano quei libri che ti coinvolgono per la scrittura ma anche emotivamente è sempre una bellissima cosa per noi lettori.
Titolo:
 Pizzi neri e merletti grigi
Autore: Elisa Averna
Genere: Fantascienza
Pagine: 165
Editore: Nulla Die
Data di uscita: 21 ottobre 2020

AMAZON

IBS.it

In una giornata di maggio del 1866 cinque minuti rivoluzionano la vita di Teresa Baldeschi, giovane ricamatrice di abiti da lutto. Teresa, preso posto sul treno che avrebbe dovuto condurla presso una vedova sua cliente, si addormenta e al suo risveglio trova attorno a sé una situazione totalmente nuova. Non è nel treno in cui è salita, ma in un treno del tutto diverso. Apprende dai passeggeri di essere nel 2023. Sconvolta, scende alla prima stazione, per poi risvegliarsi nuovamente nel suo tempo. Teresa nel raccontare la sua straordinaria esperienza non viene creduta dalla famiglia che la fa internare nel manicomio Santa Margherita di Perugia, dove la donna riesce a sopravvivere per vent’anni. Consapevole di non essere pazza e di aver viaggiato nel tempo, Teresa scrive le sue memorie nella speranza di un riscatto. "Pizzi neri e merletti grigi" più che un libro di fantascienza è un viaggio nella presunta follia umana e in ciò che l’uomo non è in grado di spiegare.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...