Visualizzazione post con etichetta 3.5 Tartarughe. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 3.5 Tartarughe. Mostra tutti i post

lunedì 8 aprile 2024

Recensione - "Otofalco. Il messaggero dell'Impero" di Marcello Cavalli

Titolo:
 Otofalco. Il messaggero dell'Impero
Autore: Marcello Cavalli
Genere: Fantasy
Pagine: 201
Editore: Incipit23
Data di uscita: 28 giugno 2021

AMAZON

Alaspedita è un messo imperiale appartenente a un antico ordine cavalleresco: tutti lo conoscono come l'Otofalco, il messaggero dell'Impero. Ed è proprio l'Impero il fil rouge del romanzo: il suo vero volto e quello dei suoi territori e abitanti vengono svelati poco a poco dai racconti dell'Otofalco che, rivolti in via confidenziale all’Imperatore, mostrano al lettore un mondo arcaico e fantastico unico nel suo genere, rifinito con la massima cura in ogni dettaglio. L'Imperatore è colpito dai racconti di Alaspedita che sembrano narrare, più che le vicende di confine dell'Impero, le storie delle persone al centro di esse con profondo rispetto umano. Pian piano, il rapporto tra il protagonista e l’Imperatore si evolve, perdendo quella patina di formalità dettata dal rango e avvicinandosi sempre di più a una sorta di amicizia. L'Otofalco Alaspedita cambia e matura attraverso lunghi viaggi in territori sconosciuti e l'intervento di personaggi dalla grande interiorità, preparandosi a diventare, forse un giorno, un leader.

lunedì 24 luglio 2023

Recensione - "Morire ti fa bella" di Stefania Crepaldi

Titolo:
 Morire ti fa bella
Autore: Stefania Crepaldi
Genere: Narrativa
Pagine: 272
Editore: Salani
Data di uscita: 13 giugno 2023

AMAZON

Esiste il lavoro dei sogni, e poi esiste il lavoro che il destino decide per te. Fortunata vorrebbe fare la pasticciera e, quando può, si rifugia nel laboratorio di Mario, un amico che le insegna l’arte dei dolci. Suo padre Emilio, però, è il titolare di un’agenzia di pompe funebri, e per mandarla avanti ha bisogno di lei, del suo talento nella preparazione dei defunti. Sempre a contatto con la morte, di cui si prende cura nel migliore dei modi, Fortunata insegue la vita e non chiede altro che essere libera di scegliere il proprio futuro. Ma cosa succede quando il destino si mette di traverso? Il rampollo di una dinastia di gioiellieri precipita da un palazzo veneziano. Un suicidio, o forse un tragico incidente. Il colonnello della guardia di finanza Dante Braghin ha più di un dubbio e chiede a Fortunata di esaminare il cadavere: il suo occhio sa notare dettagli che potrebbero sfuggire anche al miglior anatomopatologo. Suo malgrado, la ragazza verrà così coinvolta in un’indagine pericolosa, quando l’unica cosa che vorrebbe è creare torte e portare dolcezza nella vita delle persone. Sullo sfondo suggestivo della laguna di Chioggia e delle calli affollate di Venezia, Stefania Crepaldi costruisce una storia di straordinaria freschezza, che unisce i toni del giallo a quelli del black humour, dando vita a una serie di personaggi difficili da dimenticare.

giovedì 11 maggio 2023

Recensione - "La ragazza dei colori" di Cristina Caboni


Titolo:
 La ragazza dei colori
Autore: 
Cristina Caboni
Genere: Narrativa
Pagine: 304
Editore: Garzanti
Data di uscita: 30 settembre 2021

AMAZON

Il blu del cielo regala allegria, il verde dei prati conforto. Stella ci credeva davvero. Credeva davvero che i colori avessero il potere di cambiare le emozioni e la vita delle persone. Ma per lei non è più così. E si sente perduta. Fino al giorno in cui, nella casa dell'anziana prozia Letizia, trova una valigia in cui sono custoditi dei disegni. I tratti sono semplici, infantili, ma l'impatto visivo è potente. Il giallo, il rosso e il celeste sono vivi, come scintille pronte a volar via dalla carta. Stella ha quasi paura a guardarli. Perché, per la prima volta dopo tanto tempo, i colori non sono più solo sfumature di tempera, ma sensazioni, racconti, parole. Stella deve scoprire chi li ha realizzati, solo allora tutto tornerà come prima. Ma Letizia, l'unica che può darle delle risposte, si chiude in un ostinato silenzio. Continuandole sue ricerche, però, Stella scopre un episodio che affonda le sue radici nel periodo più difficile della storia nazionale, quando poveri innocenti rischiavano la vita solo a causa della loro origine. Quando la solidarietà di un intero paese riuscì ad avere la meglio sull'orrore, salvando la vita a centinaia di bambini ebrei. Quello che Stella non poteva immaginare è il senso di colpa che quei disegni hanno celato per decenni. Un senso di colpa che grava come un macigno sulle spalle di Letizia. Spetta a lei ricostruire cosa è successo davvero. Perché Stella ha imparato che il buio non dura per sempre e che il sole splende ogni giorno più forte che mai. Una nuova storia piena di speranza e fiducia nel futuro. Una storia in cui i colori invadono il mondo e ci insegnano a trovare noi stessi. Una storia che riporta alla luce un episodio dimenticato della storia italiana durante il periodo fascista e ci ricorda che i bambini sono più forti di tutto.

sabato 4 marzo 2023

Recensione - "La principessa delle anime" di Alexandra Christo


Titolo:
 La principessa delle anime
Autore: Alexandra Christo
Genere: Fantasy
Pagine: 360
Editore: Fanucci
Data di uscita: 20 gennaio 2023

AMAZON

Per sedici anni, Selestra è rimasta intrappolata nella torre sulla Montagna Fluttuante preparandosi a prendere il posto della madre come strega del re, e manifestare i poteri per predire la morte dei richiedenti alla Festa delle Predizioni. Come soldato dell’esercito reale, Nox è un candidato improbabile per la Festa, ma spinto dalla vendetta è determinato a rubare l’immortalità al re e a uccidere le sue streghe, partendo proprio da Selestra. Tuttavia, quando lei gli tocca la mano per la sua prima predizione, i loro destini si intrecciano e la morte marchia le anime di entrambi. Solo unendo le forze riusciranno a vivere abbastanza a lungo da liberare il regno dalle grinfie di re Seryth e sfuggire a un oscuro destino.

giovedì 22 settembre 2022

Recensione - "La collezionista di anime" di Kylie Lee Baker

Buondì amici! Oggi vi parlo del libro che ha spopolato in rete con la sua bellissima cover e una shinigami per protagonista. Adoro tutto ciò che sia orientale e questa lettura non potevo perdermela, peccato solo che mi è mancato quello sprint e quell'adrenalina che sinceramente mi aspettavo...
Titolo:
La collezionista di anime
Autore: Kylie Lee Baker
Serie: The Keeper of Night #1
Genere: Dark Fantasy
Pagine: 300
Editore: Fanucci Editore
Data di uscita: 29 luglio 2022

AMAZON

Metà mietitrice britannica, metà shinigami giapponese, Ren Scarborough ha raccolto anime per le strade di Londra per secoli. Ci si aspetta che obbedisca alla dura gerarchia dei mietitori che la disprezzano, perciò Ren nasconde ogni emozione ed evita i suoi aguzzini come meglio può. Quando perde il controllo delle proprie abilità shinigami lascia Londra e fugge in Giappone per cercare l’accoglienza che non ha mai ricevuto dai suoi compagni mietitori. Seguita dal fratello minore, l’unico a prendersi cura di lei, Ren entra negli inferi giapponesi per servire la dea della Morte... ma scopre che anche qui deve dimostrare di esserne degna. Determinata a guadagnarsi il rispetto, accetta un compito impossibile – trovare ed eliminare tre pericolosi spiriti yokai – e realizza fino a che punto è disposta a spingersi per rivendicare il suo posto al fianco della Morte. Una ragazza collezionista di anime, divisa fra due mondi, cerca il suo destino in questa dilogia dark fantasy ambientata nel Giappone di fine Ottocento.

lunedì 18 luglio 2022

Recensione - "L'allieva di Sherlock Holmes" di Laurie R. King

Ciao a tutti! Inizia una nuova settimana e altro caldo... ormai sono rassegnata anche perché ad agosto sarà peggio! In questi giorni mi sono dilettata nella lettura di Sherlock Holmes, non col suo leggittimo padre Doyle, ma con una autrice che ne ha saputo perfettamente cantare le lodi.
Titolo:
 L'allieva di Sherlock Holmes
Autore: Laurie R. King
Serie: Mary Russell and Sherlock Holmes #1
Genere: Mistery
Pagine: 384
Editore: Leggereditore
Data di uscita: 19 maggio 2022

AMAZON

Nel 1915, Sherlock Holmes è in pensione e tranquillamente impegnato nello studio delle api da miele quando una giovane donna si imbatte letteralmente in lui, nella campagna del Sussex. Quindicenne, goffa, egocentrica e recentemente orfana, la giovane Mary Russell mostra un acume tale da impressionare persino il grande detective in un confronto arguto e di raffinata intelligenza. In principio riluttante, sotto la sua tutela, questa modernissima donna del XX secolo si dimostra un’abile allieva e una compagna degna del suo genio. Nel loro primo caso, devono rintracciare la figlia rapita di un senatore americano e confrontarsi con un avversario davvero astuto: un attentatore che ha messo in allarme gli investigatori e che non si fermerà davanti a nulla per porre fine alla loro “inedita” collaborazione.

giovedì 7 luglio 2022

Recensione - "La guerra dentro. Martha Gellhorn e il dovere della verità" di Lilli Gruber

Ciao a tutti! Oggi Monica si è cimentata in una lettura che lei adora, un saggio, che però questa volta non ha proprio soddisfatto le sue aspettative. 
Titolo:
La guerra dentro
Autore: Lilli Gruber
Genere: Saggio, Biografia
Pagine: 288
Editore: Rizzoli
Data di uscita: 21 settembre 2021

AMAZON

«A Martha Gellhorn», recita la dedica della prima edizione di "Per chi suona la campana", il capolavoro di Ernest Hemingway. Tutto qui, un nome e un cognome: quelli della più grande corrispondente di guerra del Novecento. La donna che con Hemingway ha mosso i primi passi da giornalista sul campo, nel 1937, a Madrid sotto le bombe. Che presto è diventata più brava di lui nel mestiere di raccontare i fatti. Che lo ha amato, sposato, lasciato, in un'appassionata storia d'amore tinta di rivalità. E che per tutta la vita ha avuto una sola missione: «Andare a vedere». I reportage rigorosi e avvincenti di Gellhorn coprono i fronti più caldi del secolo breve: è stata sul confine della Finlandia durante l'invasione russa (trovando il tempo per una cena con Montanelli) e accanto alle truppe alleate a Montecassino; è stata la prima reporter donna a sbarcare sulle spiagge della Normandia e poi a entrare a Dachau liberata dagli americani. È andata in Vietnam, decisa a smascherare le menzogne della propaganda ufficiale Usa. Una carriera attraversata dalla gloria e dalla tragedia, segnata dalla solitudine delle donne indipendenti e controcorrente. Oggi le guerre sono cambiate, l'ingiustizia ha preso altre forme, ma nessuno dei problemi contro cui Martha ha passato la vita a battersi è stato risolto. Sono sempre i più poveri, a cui lei ha saputo dar voce, a pagare i conflitti militari ed economici. Sono ancora le donne, come è successo a lei, a dover faticare di più per farsi strada, in guerra come in pace. In queste pagine, che illuminano gli anni più folgoranti di Gellhorn, la sua voce si intreccia con quella di Lilli Gruber, che interpella anche altri grandi corrispondenti. Raccontando, di battaglia in battaglia, la bellezza e la responsabilità del giornalismo in un tempo che ha più che mai bisogno di verità.

lunedì 9 maggio 2022

Recensione - "I segreti di Woodhills. Il crepuscolo" di S.L. Borowski

Buongiorno mondo! Riprende una nuova settimana e forse il tempo ci darà un po' di sole, forse... perché questo fine settimana c'è stata pioggia e tanto freddo!!! Al calduccio sul divano con la copertina sulle gambe ho però potuto terminare la trilogia di Woodhills. Se la conclusione mi ha un po' delusa, devo dire che nell'insieme mi è piaciuta molto.
Titolo: Tomo 3: L'alba
Autore: S.L. Borowski
Serie: I segreti di Woodhills #3
Genere: Paranormal Romance
Pagine: 202
Editore: Cherry Pubblishing
Data di uscita: 24 marzo 2022

AMAZON

Chi avrebbe mai pensato che la semplice idea di lasciare Woodhills mi avrebbe reso triste? Eppure è esattamente come mi sono sentita quando ho dovuto lasciare tutti quelli che amavo.
Tutti tranne Ezra.
Insieme abbiamo una missione: ritrovare i nostri cari e concedere la libertà ai lupi e ai guardiani di tutto il mondo. Come? Distruggendo il Consiglio e adempiendo alla profezia.


La serie "I segreti di Woodhills"

03 - Tomo 3: Il crepuscolo

sabato 7 maggio 2022

Recensione - "Straordinario aggiornamento di tutti i miei baci" di Daniela Ranieri

Buon sabato! Dormite ancora? Forza forza... anche se qui il tempo fa proprio pena... freddo e pioggia è comunque sabato e nell'aria c'è solo voglia di relax e relax... libri da terminare e da recensire, come quello che vi propongo oggi letto e recensito da Monica. Una lettura interessante, ma che non l'ha fatta entrare in simpatia con la protagonista.
Titolo: Straordinario aggiornamento di tutti i miei baci
Autore: Daniela Ranieri
Genere: Narrativa
Pagine: 613
Editore: Ponte alle grazie
Data di uscita: 27 maggio 2021

IBS.it

AMAZON

Una donna in dialogo perpetuo con sé stessa e con il mondo disegna una mappa delle sue ossessioni, del suo rapporto con l’amore e con il corpo, serbatoio di ipocondrie e nevrosi: il nuovo romanzo di Daniela Ranieri è un diario lucido e iperrealistico, in cui ogni dettaglio, ogni sussulto di vita interiore è trattato allo stesso tempo come dato scientifico e ferita dell’anima. Dalla pandemia di Covid-19 alla vita quotidiana di Roma, tutto viene fatto oggetto di narrazione ironica e burrascosa, ma in special modo le relazioni d’amore: le tante sfaccettature di Eros – l’incontro, il flirt, il piacere, le convivenze sbagliate, la violenza, l’idealizzazione, la dipendenza, l’amore puro – vengono sviscerate nello stile impareggiabile dell’autrice, un misto di strazio, risentimento, ironia impastati con la grande letteratura europea (e non solo). E forse è proprio la lingua di Daniela Ranieri il vero protagonista di questo Stradario aggiornato di tutti i miei baci, una lingua ricchissima di echi gaddiani, di irritazioni a la Thomas Bernhard, di citazioni, e allo stesso tempo inquietantemente diretta e inaudita, una lingua la cui capacità di nominare e avvicinare le cose è pari soltanto alla sua potenza nel distruggerle. Lo Stradario di Daniela Ranieri non è solo un romanzo: ha la sostanza di un corpo vivente che abita nel mondo, di una voce che avvince e persuade con la forza della grande letteratura.

martedì 16 novembre 2021

Recensione - "Rubino Rosso. La fuggiasca e il ribelle" di F. Vanessa Arcadipane

Hola a tutti amici lettori! Come avevo scritto su IG ho iniziato a fare ginnastica per rimettermi un po' in forma, seguita da un amico esperto che mi ha fatto una scheda molto semplice da eseguire... risultato? Ho il ginocchio infiammato XD ...questo perché io sono una crema e le mie ginocchia hanno già subito due operazioni per menisco lesionato, insomma se non faccio ginnastica ingrasso, ma se faccio ginnastica mi faccio male... e quindi? Mi serve una bacchetta magica, non c'è soluzione :P
Fortunatamente leggere mi fa stare ferma e seduta ed ecco che almeno quello posso farlo finchè voglio! Infatti ho finito il seguito di Diamante Nero... con la sua fuggiasca e il ribelle, cioè la storia dei genitori di Lucio, il protagonista maschile del primo libro. La storia mi è piaciuta ma meno del primo...
Titolo: Rubino Rosso. La fuggiasca e il ribelle
Autore: F. Vanessa Arcadipane
Serie: Inferorum Gemmae Saga #2
Genere: Young Adult
Pagine: 432
Editore: Magazzini Salani
Data di uscita: 28 ottobre 2021

IBS.it

AMAZON

Lilith, giovane Diamante nero, ha realizzato il suo desiderio più grande: unirsi per l'eternità a Lucio, il signore degli Inferi, e diventare regina dell'Oltretomba. Ma la nuova vita da sovrana non è affatto idilliaca come l'aveva immaginata. Il neo re è sempre più cupo e distante, prigioniero dei nuovi e gravosi compiti che lo attendono, e il loro regno sempre più instabile. Proprio mentre conciliare passione e dovere sembra impossibile, un'oscura minaccia allontana Lilith dagli Inferi, costringendola a intraprendere un pericoloso viaggio in compagnia della Rossa, antico amore di Lucifero e madre di Lucio. Molte sono le domande a cui le due donne, unite da un destino comune, dovranno rispondere lungo il cammino. Quale misterioso nemico minaccia l'equilibrio tra Inferno e Paradiso? Chi sta tramando nell'ombra per sovvertire il potere di Lucio? E soprattutto: può bastare l'amore di un'umana a tenere vicino a sé per sempre il re delle Tenebre? Passato e presente si intrecciano in un racconto appassionante, fatto di segreti, amore e magia, che getterà nuova luce sulle origini del regno infernale e sui protagonisti che lo abitano.

La serie "Inferorum Gemmae"

01 - Diamante nero
02 - Rubino Rosso: La fuggiasca e il ribelle
03 - Rubino Rosso 2: La condanna del caduto
04 -  Zaffiro Blu 1: L'angelo senza ali e la misteriosa demone

giovedì 21 ottobre 2021

Recensione - "La casa di cenere" di Angharad Walker

Ciao a tutti! Siamo quasi giunti al fine settimana e dopo l'ultimo weekend passato a muscoril e antiinfiammatori perché la mia cervicale ha voluto dare il benvenuto al freddo... non vedo l'ora di riprendermi e godermi un po' di sano relax con passeggiate e magari un pomeriggio a parlare di libri con la mia amichetta Lucia, magari davanti ad una bella tazza di tè caldo e pasticcini!
In questi giorni mi sono concentrata su un libro molto particolare, quello di cui sto per parlarvi è un horror per ragazzi perfetto per Halloween... atmosfera davvero inquietante e una casa di cenere dai molti misteri. 
Titolo:
La casa di cenere
Autore: Angharad Walker
Genere: Horror per ragazzi
Pagine: 345
Editore: Mondadori
Data di uscita: 7 settembre 2021

IBS.it

AMAZON

Quando arriva alla Casa di Cenere, il ragazzo nuovo è in cerca di una cura per il male alla schiena che lo tormenta da tempo, ma anziché capitare nell'ennesima clinica si trova davanti a una dimora con le pareti di fumo e viene accolto da un gruppo di ragazzi che lo ribattezzano Sol, per Solitudine. Hanno nomi strani, come Concordia o Giustizia, e tengono in gran conto la Bontà. Sol impara a vivere con loro seguendo le regole dettate dal misterioso Direttore, di cui tutti aspettano il ritorno con ansia. Presto si accorge, però, che quella casa è l'opposto di un luogo dedicato alla cura. Non si può per alcun motivo essere malati né cercare di andarsene. Finché un giorno arriva il Dottore.

Tra La casa dei bambini speciali di Miss Peregrine e Il signore delle mosche, La Casa di Cenere è un romanzo potente e inquietante da cui è impossibile staccarsi, una storia di bambini soli e in gruppo, spaventati e coraggiosi, sottomessi e capaci di ribellarsi.

giovedì 23 settembre 2021

Recensione "La tatuatrice gentile" di Lucille Ninivaggi

Buongiorno a tutti, oggi parliamo dell'ultimo libro letto da Mariagrazia, La tatuatrice gentile edito da Mondadori. Una lettura molto veloce ma che per qualche lacuna non ha lasciato pienamente soddisfatti.
Titolo:
La tatuatrice gentile
Autore: Lucille Ninivaggi
Genere: Narrativa
Pagine: 144
Editore: Mondadori
Data di uscita: 7 settembre 2021

IBS.it

AMAZON

Lara ha sempre amato disegnare, inventare nuovi mondi dove rifugiarsi nei momenti più bui. Per lei, la fantasia è stata l'antidoto ai tanti dolori che hanno segnato la sua vita fin dall'infanzia. Ora, diventata donna, ha trovato il coraggio di lasciare un lavoro che non sentiva giusto per sé, trasformando la sua passione in un mestiere che finalmente le dà gioia, la tatuatrice. Ma Lara non si limita a tatuare e basta. Lei, quando qualcuno, per lo più donne, la contatta per farsi fare un tatuaggio, prima di tutto chiede che le racconti la sua storia. Lei la ascolta con attenzione e se ne prende cura, con la stessa gentilezza e il medesimo rispetto che l'adorata nonna Ada riservava alle sue amatissime piante. E poi traduce quei racconti di vite spesso offese in tatuaggi meravigliosi, trasformando così il dolore in bellezza, e quindi in forza. Come se, attraverso quei tatuaggi, Lara aiutasse le donne che si rivolgono a lei a tirare una riga – una riga bellissima, fitta di colori, volti e fiori – su ciò che sono state e a segnare il punto della rinascita. Ogni volta che accade questo miracolo di empatia e di rinascita, il piccolo studio di Lara si riempie di nuova luce e si realizza quello che nonna Ada le diceva sempre, "ci sono volte in cui fare qualcosa per gli altri equivale a farlo per se stessi". Perché le storie di cui si fa custode e interprete Lara, storie di donne coraggiose che non vogliono permettere al male che le ha investite di fermarle, aiutano anche lei a guarire, a sentirsi meno sola e finalmente al sicuro. E a preparare gli occhi e il cuore ai nuovi sogni che verranno.

giovedì 15 luglio 2021

Recensione "L'ultima vita" di Mohlin & Nystrom

Ciao a tutti... Siamo a metà luglio, oggi oltretutto è festa per festeggiare la nostra Santa patrona, un giorno in più per far festa e oziare. Domani ho la seconda dose del vaccino, ma sono tranquilla, ormai so che il mio corpo lo ha tollerato quindi non ho alcun timore. In questi caldi giorni Mariagrazia ha letto l'ultimo thriller della HarperCollins ma ahimè non le ha suscitato abbastanza ansia... a lei piacciono le storie belle forti!
Titolo:
L'ultima vita
Autore: Mohlin & Nystrom
Genere: Thriller
Pagine: 512
Editore: HarperCollins
Data di uscita: 1 luglio 2021

IBS.it

AMAZON

2019. L'agente infiltrato dell'FBI John Adderley si sveglia in un letto d'ospedale, piegato dal dolore. Dopo aver scoperto la sua vera identità, il capo del cartello nigeriano di Baltimora ha cercato di ucciderlo. Il terrore lo invade quando nota che nel letto a fianco, distante solo un braccio, si trova l'uomo che poche ore prima gli ha puntato una pistola alla testa... 
2009. Karlstad, una tranquilla cittadina della Svezia, viene scossa dalla scomparsa della giovane Emelie Bjurwall, ereditiera di una ricchissima famiglia locale. Dopo giorni d'indagini, la polizia accusa di omicidio un ragazzo che vive nei sobborghi. Tuttavia il corpo della ragazza non viene mai trovato e il presunto delitto rimane irrisolto. Una volta dimesso dall'ospedale, John deve abbandonare la sua vita e cancellare ogni traccia di se stesso il prima possibile. La sua vita è appesa a un filo. Avvisato della riapertura del cold case Bjurwall, John chiede di farsi trasferire nel corpo di polizia investigativa di Karlstad attraverso il programma di protezione testimoni. In Svezia ha trascorso l'infanzia insieme alla madre, e a guidare il suo interesse per la scomparsa di Emelie c'è un inconfessabile motivo personale. Dovrebbe mantenere un basso profilo e non farsi notare, ma più si avvicina alla soluzione, più l'ombra del cartello si ingigantisce.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...