venerdì 8 febbraio 2019

Recensione "A passo di salsa" di Fanny D. Ross

Buongiorno a tutti!
Oggi qui da noi c'è il sole e un bellissimo cielo azzurro... sono pronta per un piacevole fine settimana in pieno relax. Domani a parte portare il cane dal veterinario per il vaccino annuale spero di non fare altro... e godermi il dolce far niente! Intanto oggi vi propongo la mia ultima lettura con la sua recensione. Un libro carino e piacevole da leggere, una storia dolce e leggera...
Titolo: A passo di Salsa
Autore: Fanny D. Ross
Genere: Romance
Pagine: 209
Editore: Self Publishing
Data di uscita: 3 Giugno 2018



Alan Parker ha ventotto anni, fa l’avvocato in uno studio di Manhattan dove si limita a tirare avanti. La sua ragazza l’ha lasciato e il sogno di fare il ballerino di salsa, è stato accantonato per sempre. Ha inseguito quella chimera che gli è stata preclusa da un padre troppo all'antica e ha sofferto per la rinuncia forzata e per la mancanza di quel padre con cui, da allora, non ha più avuto un vero rapporto. Adesso è cresciuto, però e ha una vita anche se i suoi giorni sono tutti dannatamente uguali. 
Il destino però è strano e, in un giorno qualunque, gli mette davanti un’insegnate di Salsa, bella, intraprendente, che lo invita per una pizza e una lezione gratis, lasciando intendere che potrebbe esserci altro. Alan si butta anima e corpo nei preparativi per quell'appuntamento ma, mentre corre in auto per non arrivare in ritardo, un’auto spunta all'improvviso travolgendolo.
Seduto su una sedia a rotelle a causa di una gamba fratturata, Alan si troverà davanti le iridi azzurre e indimenticabili di Melanie McCall. Qualcosa di tragico e straziante si cela nella vita di quella ragazza, che sta discutendo con un medico che sembra non volerla ascoltare. Ma lei ha dentro di sé la forza di un uragano, un tornado che investe chiunque e che travolgerà la vita di Alan sotto tutti i punti di vista e senza lasciargli scampo. Verrà trascinato dall'amore e dalla furia di quel ciclone dagli occhi blu e ne uscirà devastato, ma vestendo i panni di qualcuno che non avrebbe mai immaginato di poter diventare.

Contenuti adatti a un pubblico adulto.
Cosa succede quando un giovane avvocato di New York conosce una ragazza e il suo cuore si mette a sussultare? È lei la ragazza della sua vita? È lei che stava aspettando? 
Alan Parker è un avvocato di 28 anni, viene licenziato dallo studio in cui lavora per i troppi giorni di assenza presi per malattia, a causa di un incidente di cui è vittima. Alan aveva un’aspirazione: fare il ballerino di salsa, ma l'opposizione del padre gli ha impedito questo sogno... lui doveva continuare la tradizione di famiglia, ossia fare l’avvocato.
Melanie McCall ha 22 anni ed è molto carina; casualmente in ospedale la sua strada si incrocerà con quella di Alan, che sarà subito preso sentimentalmente da lei, tanto che in poco tempo rivoluzionerà la sua vita: è lei infatti  che prende le redini in mano e decide anche per lui. Melanie è una leonessa, leale e gli infonderà il coraggio di buttarsi insieme nella follia di fare un viaggio esotico.
“Mi sono innamorato davvero? E’ inconcepibile. Di sicuro sono attratto da lei. O forse si è svegliato qualcosa in me, uno squilibrato, un individuo di cui non conosco l’esistenza e che invece albergava dentro l’Alan perfettivo e remissivo”
Insieme tornano a New York, decidendo del loro futuro e scopriranno che se l’amore è molto importante per loro due, un’altra amarezza è in agguato e dovranno prendere decisioni affrontando montagne più alte di quelle che si immaginano.
“Mi sbatte in faccia la realtà più orrenda della mia vita nel momento che dovrebbe essere il più bello e il mio cuore va il tilt…Stringo i denti e due lacrime mi scendono lungo le guance….”
In questo libro la parte del leone la fa Melanie, con la sua forza incontrastata lei decide... lei fa... lei dispone. Un vero vulcano. D’altra parte Alan è presente ogni volta che ha bisogno... di un abbraccio, di un sorriso, quando il suo fisico cede. Lui si libera di quell'Alan che ha sempre avuto timore di vivere, di esporsi e di godersi la vita. Con Melanie ritrova se stesso.
E’ un romanzo gradevole e veloce, scorrevole nella lettura; è una storia leggera, ma che ti invita a proseguire perché piena di sentimenti, non solo fra loro due ma anche fra le loro famiglie.
Ho molto apprezzato il fatto che finalmente non abbiamo il classico belloccio e ricco, Alan è un uomo normale, con una situazione familiare normale come tanti.
A tratti mi ha ricordato “Love story”, un vecchio film degli anni '70, visto un bel po' di tempo fa ma che mi ha molto colpita. Anche qui loro si amano a New York, passeggiano per Central Park, Melanie scopre la città che non conosce insieme ad Alan, per poi tornare al loro nido... aspettando!!!
Una storia a tratti drammatica ma anche divertente. Ho vissuto con entrambi questa storia d’amore, non sempre condividendo il comportamento di Alan che solo alla fine, quando si desta come in un sogno, agisce con "amore" per il bene di Melanie e anche di se stesso. Come ho detto prima, ci si tuffa nella storia, si partecipa alle avventure non sempre piacevoli di questa coppia, che si vorrebbe vedere felice e solo alla fine vedremo un Alan che riesce a dare una svolta definitiva a tutta la vicenda. 

7 commenti:

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...