giovedì 18 luglio 2019

Recensione "Necropoli" di Jordan L. Hawk

Abbiamo superato la metà di Luglio... sono stata al mare lo scorso fine settimana e ho fatto il mio primo bagno... hurrà... lo so faccio pena ma non sono un'amante dello stare al sole, prima lo facevo, ora mi sembra una perdita di tempo e preferisco fare altro, magari sotto l'ombrellone o ancora meglio a casa! Questi giorni di relax però mi hanno dato modo anche di terminare qualche libro ed ecco qui la prima recensione!
Titolo: Necropoli
Autore: Jordan L. Hawk
Genere: Horror/fantasy
Pagine: 240
Editore: Triskell Edizioni
Data di uscita: 16 Maggio 2019
L’introverso studioso Percival Endicott Whyborne ha passato gli ultimi mesi guardando il suo compagno, Griffin Flaherty, venire a patti con il rifiuto della sua famiglia adottiva. Perciò, quando un telegramma urgente di Christine li convoca in Egitto, Whyborne è riluttante a rischiare la fragile tranquillità che sono riusciti a creare. Fino a quando uno sconosciuto, che sembra più bestia che uomo, cerca di ucciderlo al museo.
Tra antiche rovine dell’epoca dei faraoni, dovranno raggiungere Christine e affrontare tradimenti, omicidi e una strega leggendaria tornata dal regno dei morti. Nel terribile calore del deserto, il trio dovrà affrontare le loro paure e combattere unito… o il loro legame verrà distrutto per sempre.

La serie "Whyborne & Griffin"

01. Widdershins
02. Threshold
03. Stormhaven
04. Necropolis
05. Bloodline (inedito in Italia)
06. Hoarfrost (inedito in Italia)
07. Maelstrom (inedito in Italia)
08. Fallow (inedito in Italia)
09. Draakenwood (inedito in Italia)
10. Balefire (inedito in Italia)
11. Deosil (in scrittura)

Eccomi con il quarto libro della serie di Jordan con i suoi gialli e misteri... un'altra avventura in cui i nostri protagonisti preferiti faranno da padroni. In questo libro però avremo modo di conoscere di più Christine, terzo elemento della compagnia. Donna coraggiosa che ammiro tantissimo, in questo libro ci farà vedere veramente di quanta forza è composta.
<<Oh, insomma Whyborne, non fare il bambino. Giuro, voi uomini avete l'intero ego basato sul funzionamento di pochi centimetri di carne.>><< Non li definirei pochi,>> s'intromise Griffin, sorridendo divertito. Io mi nascosi il volto tra le mani, desiderando che la maledizione della mummia fosse reale e che mi colpisse lì dove mi trovavo.
Intanto cambia completamente la scenografia, ci troveremo in un paesaggio meraviglioso e saremo catapultati in Egitto. Come sappiamo già, la dottoressa Putman è a capo degli scavi per rinvenire un importante reperto. Mi è sembrato di rivivere un po' il film della Mummia... e non vi nascondo di aver immaginato molte scene proprio dal film in questione.
Come sempre, purtroppo le cose non possono andare lisce e, tra attentati e creature orripilanti, Percival, Griffin e Christine dovranno affrontare l'ignoto!
Ad ogni avventura vengono associati anche nuovi poteri che Griffin va imparando dal famoso Arcanorium, una guida su trucchi magici recuperata nel primo libro della serie. Questa volta le sue abilità si concentreranno sull'elemento terra e sui fulmini, che li aiuteranno non poco. Ci sarà un piccolo scontro tra l'affiatata coppia Whyborne/Griffin proprio perché il primo non vede di buon occhio la magia... e teme soprattutto che possano influire negativamente sul suo amato.
Come dicevo prima però questo capitolo è dedicato a Christine, conosceremo di più questa donna impavida, la sua famiglia e capiremo anche le sue scelte, guidate dal suo forte carattere e dalla voglia di studiare e fare carriera.
Questa donna è un esempio, siamo in un periodo storico dell'800 le donne di solito non hanno molta scelta, il loro destino è più che altro sposarsi e fare figli, Christine ovviamente è fuori dagli schemi. Fino ad ora l'ho sempre vista un po' asessuata (concedetemi il termine) e una donna tutta d'un pezzo, in questo libro invece vedremo un lato di lei diverso con dei sentimenti e che sicuramente la rende umana!
Come sempre l'autrice ha dipinto tutto dettagliatamente, ho adorato vedere un Griffin alle prese con la sabbia e la mancanza d'acqua, mi sarei sentita perfettamente nelle sue stesse condizioni, il fastidio e l'inadeguatezza l'ho percepita come mia. E poi l'Egitto e il suo fascino, che dire se non bellissimo.
Ricordo, a chi ha letto fino a qui la mia recensione, che i libri della serie possono esser letti singolarmente, quindi non fatevi spaventare se siamo già al quarto, però a mio parere è sempre meglio partire dall'inizio ;)
Detto questo anche questa volta l'autrice ha fatto centro, un libro che si legge velocemente e che tiene incollati alle pagine per sapere cosa succederà.... stesso stile, stesso successo!


Recensione di

5 commenti:

  1. Io vado matta per questa serie, adoro Christine come personaggio, è una donna forte, una scienziata e combatte per emergere.
    Questo quarto volume della serie lo avrei incentrato completamente su di lei.
    Splendida recensione.
    Yuko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai volendo è stato così, qui è lei la protagonista 🥰

      Elimina
  2. Non conosco questa serie, ma sembra molto interessante. Brava Simo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono i fantasy/gialli dovresti provare 😉

      Elimina
  3. Continua questa serie, che adoro, l'ho già letto e condivido il tuo stesso pensiero ;)

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...