lunedì 1 luglio 2019

1° Tappa Review Party "Dimmi chi sei" di Giacomo Assennato

Buongiorno a tutti!
Oggi parte il Review Party "Dimmi chi sei" che ho organizzato per l'uscita dell'ultimo libro di Giacomo Assennato. Una settimana di recensioni giornaliere... per presentarvi l'ennesimo piccolo gioiello di un romance M/M dolce e delicato. Di seguito la mia recensione e in fondo al post troverete il calendario con tutti i blog partecipanti!

Titolo: Dimmi chi sei
Autore: Giacomo Assennato
Genere: Romance M/M
Pagine: 180
Editore: Self Publishing
Data di uscita: 10 Giugno 2019

Antonio è anziano e ha bisogno di liberarsi dal grande problema che ha in casa e che gli rende deprimente la vita; per questo, con molte titubanze, decide di recarsi in un centro di ascolto e lì, dopo vari tentennamenti, inizia a raccontare la sua storia.Con le sue parole gli anni scorrono, seduta dopo seduta, a partire dal 1961 fino a raggiungere il presente. Il libro è articolato in pianti temporali diversi; le vicende così fondamentali nella vita di Antonio non sono quindi raccontate, ma i vari momenti sono vissuti in diretta. Conosciamo quindi nuovamente Antonio, con il candore e l'innocenza dei suoi sedici anni, incontriamo Pietro, un diciottenne spavaldo e pronto alla vita, e infine Filippo, un ragazzo di oggi che con la sua amicizia sincera contribuirà a far conquistare equilibrio e una certa serenità ad Antonio.È il racconto di una vita vissuta tra momenti bui e tanta luce che si concluderà ai giorni nostri, con un evento atteso da sempre, qualcosa che è sempre sembrato irraggiungibile ma che alla fine si realizzerà e coronerà una storia d’amore unica.
Dimmi chi sei è la storia di Antonio, che ci racconterà in prima persona la sua vita. E' un uomo di circa settant'anni che si porta dietro un fardello. Appesantito da una situazione scomoda e deprimente decide di recarsi in uno di quei famosi centri di ascolto. Ha bisogno di liberarsi da quel peso, ha l'esigenza di aprirsi con qualcuno e magari, perché no, trovarne conforto.
Alla fine sono entrato. Dopo tante giravolte davanti ai vetri della porta, ho trovato il coraggio di farlo. Ho bisogno di aiuto, o anche solo di sentire uscire di bocca parole, tante parole, tutte quelle che non uso più. E magari di essere ascoltato.
Sarà così che seduta dopo seduta, verremo a conoscenza della sua vita, centellinata a piccoli sorsi con i racconti dei suoi ricordi.
Ci racconterà di due ragazzi gay che sconfitti dalla società saranno costretti a fuggire. Siamo nel 1961, nel Sud, in Calabria. Gli omosessuali sono derisi, malmenati... ridicolizzati. Avere un figlio gay è un'onta che un padre non può permettersi e accettarlo è fuori discussione.
Antonio è un ragazzino di 16 anni timido e sensibile, lui ha una certezza, gli piacciono i ragazzi, ma sa anche che nessuno deve saperlo, nessuno deve conoscere questo suo aspetto o sarà la fine.
La sua vita sarà stravolta da Pietro, un ragazzo un po' più grande di lui che con la sua spavalderia e il suo coraggio gli darà la gioia di essere se stesso. Ma la loro sarà una vita nascosta, una vita di silenzi e di celati sguardi. Finché un giorno, dopo aver stuzzicato troppe attenzioni dovranno subire la lezione e l'umiliazione che nessuno dovrebbe mai avere. Antonio così sarà costretto a scappare, esiliato e abbandonato dai suoi stessi genitori. L'unica via di fuga è andare al Nord.
Chi mi conosce ormai sa che io sono follemente innamorata della scrittura di Giacomo Assennato, per la sua naturale dolcezza nell'esprimere dei sentimenti importanti. La sua bravura per me sta nella sua semplicità. Non troveremo mai scene hot, mai parole fuori luogo, il suo modo di scrivere è semplice, schietto e penetra dentro al cuore con una emotività che ogni volta mi strugge.
La storia di Antonio, tocca le corde della sensibilità, della dolcezza, ma anche del dolore... l'omofobia per me è un argomento delicato e a cui tengo molto. Io sono per la libertà assoluta, per la parità di qualsiasi diritto.... e immaginare quante vite, quante coppie siano state costrette al silenzio e alle privazioni è una pena enorme. Questa è una storia creata dall'immaginario dell'autore ma non dimentichiamoci che è la realtà di troppi.
Una storia dolce, romantica, ricca di amicizia e fratellanza.... soprattutto sensibile e struggente. Una storia nella storia, un altalenarsi tra passato e presente che renderà la lettura gradevole e piacevole. Mentre leggevo, non vedevo l'ora di passare oltre il capitolo del presente, per vivere e ascoltare il passato, sussurrato proprio dalle labbra di Antonio; mi sentivo anch'io seduta in quel cerchio pronta ad assaporare quei racconti pieni di amore e a volte anche pieni di ansia e paura.
Antonio è un personaggio reale, un uomo che da ragazzo ha dovuto sbrigarsela da solo, una persona così forte e coraggiosa, con una forza interiore enorme, un uomo distrutto ma che a poco a poco riprenderà in mano la sua vita e crescerà ancora anche nella sua terza età.
Insomma, anche questa volta Giacomo Assennato non ha deluso le mie aspettative, anzi continua sempre a superarle... e a fine libro è riuscito anche a farmi commuovere con tanto di lacrimuccia.


Recensione di



23 commenti:

  1. Ottima recensione. La scrittura di Giacomo è perfetta per raccontare storie come questa, senza troppi fronzoli e artefatti.

    RispondiElimina
  2. Eccomi di ritorno...come sempre le tue recensioni mi fanno sognare e mentre leggevo mi sembrava di vivere le suddette avventure....ottimo. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata! Troppo gentile <3

      Elimina
    2. Se sei "entrata" così nel libro mi fa veramente tanto piacere. Grazie!

      Elimina
  3. Simo, grazie per le belle parole e grazie anche per tutto quello che hai fatto per me. Per l'aiuto, il sostegno e le tante tante tante critiche che mi hai fatto strada facendo, ma che hanno costribuito a rendere Dimmi Chi Sei migliore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Dimmi chi sei" era già perfetto così, ma le critiche sono sempre pronta a fartele, sono una precisina no? XD

      Elimina
    2. Si dice "precisina"? Io uso un altro termine quando parlo di te....

      Elimina
  4. Brava Simo, con ld tue parole rendi giustizia alla scrittura di Giacomo

    RispondiElimina
  5. A me è piaciuto tanto il modo delicato con cui Giacomo ha raccontato questa storia

    RispondiElimina
  6. Una storia meravigliosa, non volevo mai abbandonare il kindle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, questa storia le supera tutte, è veramente bella

      Elimina
  7. E io ne avrei parlato per altre 1000 pagine...

    RispondiElimina
  8. Anche io nel finale mi sono commossa!! Stile semplice ma dolce, delicato che arriva dritto al cuore.

    RispondiElimina
  9. Ed ecco un'altro libro di questo autore che si capisce proprio ti piace molto. Spero di leggerlo!

    RispondiElimina
  10. questa volta ero in ferie e non ho potuto partecipare, ma recupero il libro di sicuro, bella recensione Simo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so , mi sei mancata :D
      Se lo leggerai, spero ti piaccia, fammelo sapere ;)

      Elimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...