lunedì 20 luglio 2020

Concorso letterario: In mille parole #8 - Tema: ESTATE IN 100 PAROLE... il vincitore è....

Buongiorno a tutti! Il 24 Ottobre 2019 è partito un concorso letterario, indirizzato a tutti gli autori che avevano voglia di mettersi alla prova e che erano pronti a cogliere ogni occasione per scrivere e farsi leggere. Alex Astrid (piccola creatura ma con un pozzo di idee) del blog "Vuoi conoscere un casino" ha deciso infatti di organizzare un concorso per racconti brevi a tema, al quale possono partecipare autori emergenti e scrittori dilettanti. Io, Alex e Francesca del blog Libri, libretti e libracci siamo i giudici! Se volete saperne di più leggete fino in fondo dove troverete anche il link per sapere come funziona, perché il concorso è ancora in atto e ogni mese ci sarà un tema differente.
Il tema di questo mese è stato

"ESTATE IN 100 PAROLE"

il vincitore è:

1. Alessandro Ricci, con Prima missione
2. Maddi Magnolia, con Arrivai puntuale
3. Alessandro Gnani, con L’estate zero


I racconti

1. Prima missione di Alessandro Ricci

Erro solitario, oppresso dal caldo. Sabbia ovunque. Corpi ammassati, urla disumane, odori nauseabondi. Sono Benjamin Stroke, Cacciatore di Mostri. È la mia prima missione, non so se ne uscirò vivo. Tormentato da insetti famelici, avanzo carponi in mezzo a trappole scavate da piccoli demoni. Assalito da unti barbari che inseguono una sfera colorata, trovo riparo dietro una vecchia struttura lignea. Trasecolo, assalito da Gremlins rosa e seminudi. Acute urla di guerra e bombe d’acqua. Ecco il mio obiettivo! Cosa? Una distesa di acqua salata? Mare? Io cercavo delle bare! Lo sapevo dovevo segnarmelo. Ma allora cos’è questo incubo senza fine?


2. Arrivai puntuale di Maddi Magnolia

Arrivai puntuale. Il ghiacciolo alla fragola, che tenevo con la mano sollevata, sgocciolava e il suo liquido colloso mi scivolava lungo il braccio. Con le pupille rimpicciolite da tutta quella luce cercai un posto all’ombra di un albero rinsecchito, seduta su un sasso rovente. Con i piedi piccoli giocavo a scacciare le mosche, mentre sentivo le goccioline di sudore scendere rapide lungo la schiena. Avrei voluto un ghiacciolo anche per me, ma gli spiccioli rubati dalla borsetta della mamma non bastavano e avevo scelto di darlo a te. Era l’estate dell’ottantadue, avevo dieci anni. Scoprivo così il mio primo batticuore.



3. L’estate zero di Alessandro Gnani 

Da quest’anno parte l’estate zero. Parola di Science e del premio nobel: per i prossimi dieci secoli temperature mai sopra gli 0°C. Sotto forma di cambiamento climatico epocale, la natura s’è ripresa la rivincita sull’uomo. Tutti timorosi del riscaldamento terrestre e… e invece no, scherzetto!, cari i miei ominidi, vi porto verso la glaciazione. Perciò basta mare, amici telespettatori, e permettetemi un consiglio spassionato: piumone, tisana bollente, poi subito a letto. Non si sa bene come, ma Lulù s’è addormentata senza tisana. La mattina dopo, i soliti 30°C. Lulù ha tirato un sospiro di sollievo.


Biografia

Salve a tutti, per chi non mi conoscesse, io mi chiamo Alessandro Ricci.
Amo raccontare storie e favole e ho creato questa pagina per chiunque avesse voglia di leggerle o proporne delle sue.
Sono nato il 15 Dicembre 1981, me lo ricordo benissimo era Martedì, non che cambi qualcosa ma è sempre meglio che nascere di Lunedì. Il Lunedì non piace a nessuno. Sono stato uno studente pigro e indolente e sinceramente ancora non mi spiego come ho fatto a terminare il Liceo Scientifico senza mai essere bocciato. E con questo termina tutta la mia carriera accademica, con un esame di maturità passato per rotta di collo e un orale da miracolato.
Per mantenermi lavoro come impiegato in un’azienda farmaceutica dalle 08:00 alle 17:00, dopo l’ufficio inizia il mio secondo lavoro da Personal Trainer e Istruttore di Fitness Musicale, questo per 5 giorni a settimana, il weekend di solito riesco a scrivere e a leggere, passioni che mi hanno sempre accompagnato fin da piccolo.
Infatti nonostante il poco amore per lo studio sono sempre stato un lettore vorace e appassionato, ricordo ancora il mio primo libro, letto dal Maestro Marco in seconda elementare. Si intitolava “le Streghe” e l’autore era Roald Dahl. Da quel giorno l’amore per la letteratura per ragazzi non mi ha mai lasciato, portandomi alla scoperta degli altri autori da Anotine de Saint Exupery a Rodari; che considero i principali colpevoli del mio istinto a viaggiare continuamente per mondi fantastici e ad avere scarse capacità di concentrazione. A loro devo anche la mia voglia di scrivere e di raccontare alle persone quello che scopro nei miei viaggi e magari a riuscire a portarli un po’ con me. Tutto sommato più che uno scrittore sono una guida turistica.
Ho avuto la grande fortuna di veder pubblicato il mio primo romanzo per ragazzi dal titolo “Il Fabbricante di Suoni” per la casa editrice Arpeggio Libero, un mio racconto è apparso di recente nell’antologia Fantasy “Bestie d’Italia” per NPS Edizioni e nel 2020 uscirà il mio secondo romanzo sempre per NPS Edizioni.
Spero di aver detto tutto.
Se siete interessati QUI trovate le regole

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...