lunedì 2 dicembre 2019

Review Tour 1° tappa - "Guardami negli occhi" di Reby Sue

Parte oggi il Review Tour che ho organizzato per l'uscita dell'ultimo libro di Reby Sue. Guardami negli occhi è il quarto della serie Manchester composto da autoconclusivi, quindi è possibile leggerlo senza conoscere i precedenti. Anche questa volta tante bravissime blogger mi accompagneranno in questa nuova avventura, in fondo troverete il calendario con tutte le tappe e qui altre informazioni sull'autrice.
Titolo: Guardami negli occhi
Autrice: Reby Sue
Serie: Manchester #4 (autoconclusivi)
Genere: New Adult M/M
Pagine: 340
Editore: Self Publishing
Data di uscita: 15 Novembre 2019

AMAZON

Brad è giovane, spavaldo, spigliato e simpatico ma, dietro a questa facciata, cela un passato doloroso e difficile da dimenticare. Lo nasconde e non riesce a rivelarlo a nessuno, nemmeno alle persone a lui più care. Un giorno, però, conosce Kole e da subito si sente irrimediabilmente attratto da lui in un modo che non si sa spiegare.
Kole è un fisioterapista affermato e un insegnante severo e ligio al dovere. Quando incontra Brad, anche per lui l’attrazione è immediata e totalizzante. C’è qualcosa, in quel ragazzino, che lo destabilizza e gli fa sperare in un futuro migliore. Ma anche Kole ha un segreto devastante che lo perseguita. Un segreto che gli ha lasciato addosso i segni spietati della colpa. Quindi si oppone con tutte le sue forze al sentimento verso Brad che sente nascere dentro di lui. Brad è bello da mozzare il fiato, mentre lui agli occhi di tutti è un mostro dentro e fuori. Come può Brad non vederlo? E se volesse solo prendersi gioco di lui?
Riuscirà Brad ad abbattere le barriere che Kole ha eretto attorno a sé? Riuscirà a portare gioia in un cuore dove da anni regna la solitudine?
E Kole riuscirà a far sì che Brad superi il suo passato tanto da fidarsi di chi gli vuole bene? Possono due persone distrutte, due anime sole e rotte, ricostruirsi a vicenda e lasciarsi andare all’amore?

Serie Manchester

1. Riflessi del passato
2. Sul mio cammino
3. Come fiori schiacciati
4. Guardami negli occhi
5. (in scrittura)
6. (da scrivere)



Sono felice dell'opportunità che mi ha offerto Simo di partecipare a questo Review Tour; la sua decisione di trasformarmi da saltuario collaboratore a commentatore di un libro in uscita, all'interno di un gruppo affiatato di lettrici-blogger, mi ha un po' impensierito, ma poi ho pensato che fosse interessante trasmettere anche il punto di vista di un uomo su questo romanzo.
Ho letto alcuni precedenti lavori di Reby Sue e ho già apprezzato la freschezza del suo modo di scrivere, e la capacità di costruire una trama interessante, in cui muovere personaggi che, anche se nascondono qualcosa, si dimostrano reali e completi fin dalla loro prima apparizione.
Sono caratteristiche, queste, che ho ritrovato anche nella storia e nei protagonisti di "Guardami negli occhi".
Brad e Kole sono molto diversi, per carattere, per aspetto fisico e per età: il primo è un diciannovenne, bello, spavaldo e solare, il secondo è un uomo di trentatré anni, chiuso, solitario, che sembra pensare soltanto a se stesso e al proprio lavoro. Ad aumentare la distanza fra i due, Kole, fisioterapista affermato, è anche amico di famiglia e professore di Brad.
In realtà sono più vicini di quanto immaginino; entrambi sono vittime di un passato doloroso, un inferno personale che li ha marchiati profondamente. Nel caso di Brad il rapporto con una madre che ha dovuto accudire e proteggere, rinunciando ad essere bambino, e per quanto riguarda Kole, un evento tragico che lo ha lasciato rovinato nel fisico e sconvolto nel cuore, riempiendolo di sensi di colpa.
Non è certo un incontro, il loro, che sembra ideato apposta per far nascere una storia d'amore, eppure questo sentimento germoglia in tutti e due, prima cautamente e poi in un modo così prepotente da sconvolgerli entrambi. Brad si trova per la prima volta a provare un'attrazione diversa, profonda, un innamoramento maturo, tanto che niente dell'aspetto fisico di Kole gli appare meno che perfetto.
«Sei bellissimo.»Con le dita mi scosta i capelli dalla fronte e me li porta dietro l’orecchio.«No… non è vero» balbetto.«Sì che lo è, Kole. Sei bellissimo.»
Kole è perdutamente attratto dal ragazzo ma sente di non meritarlo; nella vita lo hanno deriso, additato come mostro e spesso si è "buttato via" in luoghi sordidi, pur di ricevere una parvenza di vita sessuale che certo amore non era. E pensa di Brad "mi fa girare la testa ogni volta che incrocio il suo sguardo, mi fa venir voglia di baciare ogni suo sorriso, di ricominciare a vivere anche se ormai non so più come si fa. Mi sento ridicolo, ho trentatré anni eppure mi batte il cuore come se ne avessi sedici".  Contemporaneamente lo allontana, per paura di perdere il cuore, perché una voce dentro gli sussurra "Ti farà a pezzi come tutti gli altri e stavolta non ti ricomporrai più".
Ma Brad è tenace, insistente, "Lo voglio e l'avrò", perché capisce che è la sua occasione per diventare una persona vera e vede solo quello che Kole è, non come appare.
«Perché, Brad! Perché tra tutti quelli che puoi avere, proprio io?»«Perché non si può scegliere chi amare. Ci si innamora e basta. E io ti amo, Kole. Ti amo e non posso più nasconderlo.»
La trama è infarcita di personaggi secondari, ben descritti, che ne movimentano l'andamento e contiene alcuni colpi di scena che allontaneranno o riavvicineranno nel tempo i due protagonisti. E' un libro che vi colpirà e vi accompagnerà fino all'ultima pagina, facendovi anche arrabbiare in qualche passaggio perché i due non fanno che complicare ciò che potrebbe essere semplice, con le loro paure, il timore del giudizio degli altri e il non comprendersi fino in fondo.
L'unica sfumatura che aggiungo è che ho trovato un po' lunga la fase in cui i due si cercano, si respingono e non riescono a capirsi. Mi è chiara l'insicurezza di Kole e il timore sul giudizio della società, ma mi sembra che insista troppo nel non voler cedere al sentimento del ragazzo e ad averne paura, malgrado le ripetute rassicurazioni.
È un mio punto di vista e niente toglie, comunque alla fluidità del romanzo, che mi ha appassionato e che consiglio caldamente.

Recensione di

4 commenti:

  1. Grazie mille ❤️ per la bellissima emozionante recensione 😍 grazie per aver apprezzato i miei ragazzi 😍

    RispondiElimina
  2. sono proprio i personaggi secondari che mi hanno ammaliata tantissimo, mi sarebbe piaciuto scoprire altro di loro soprattutto di Robert

    RispondiElimina
  3. mi piacciono sempre tanto le tue recensioni!

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...