giovedì 22 novembre 2018

Recensione "Paradiso amaro" di Autumn Saper

Buongiorno a tutti!
Questa settimana è proprio volata, siamo infatti già a giovedì senza essermene accorta! ... che bello... 
Settimana molto impegnativa per il blog, tante recensione, rubriche piene di libri, partecipazioni a Blog Tour, Review Tour, insomma non mi posso lamentare... dovrebbe essere sempre così ;)
E anche oggi per non mancare a questi bellissimi giorni di duro lavoro, ecco per voi l'ennesima recensione... ammetto che questo libro però aveva poche pagine, faccio la furba io!
Titolo: Paradiso amaro
Autrice: Autumn Saper
Genere: Contemporaneo M/M
Collana: Rainbow
Pagine: 124
Editore: Triskell Edizioni
Data di uscita: 16 Novembre




Elias Montgomery non torna a casa da anni. Nasconde la sua omosessualità sin dall'adolescenza e non ha mai trovato il coraggio di confessarla ai suoi genitori. Quando però suo padre Ethan muore, a distanza di neanche sette mesi dalla madre, Elias si trova costretto a tornare in Texas per organizzare il funerale e capire cosa fare del ranch. 
Pensa di potersi occupare di tutte le incombenze in poco tempo e di tornare alla sua vita a Oklahoma City, ma la vita ha altri piani per lui.
Complici delle lettere e delle verità venute alla luce dopo quasi quarant’anni, Elias si troverà non solo a fare i conti con esse, ma anche con i suoi sentimenti e una rivelazione inaspettata che gli toglierà tutte le certezze. L’unico ad avere le risposte sembra essere zio Levi, ma saprà accettare quello che l’uomo ha da dire?

Letto in due giorni, lo stesso tempo impiegato dall'autrice per scriverlo, una breve storia d'amore, di scoperte, di inganni ma anche di verità.
Elias è un uomo ormai, ha vissuto lontano da casa una ventina di anni, ma oggi torna per organizzare il funerale del padre e decidere anche del futuro del ranch di famiglia. Lui ormai ha una vita lontano da là e anche se ha studiato agraria, il mondo polveroso del Texas ormai non fa più per lui.
Basta poco per immergersi in un mare di ricordi... la madre è morta 7 mesi prima e l'unico che gli resta è lo zio Levi, che poi zio non è davvero... ma grande amico del padre.
Dopo la morte della madre non era più entrato nella stanza dei genitori, e non è ancora pronto per farlo, ma deve. Ci sono i vestiti e gli oggetti del padre da smistare e dare in beneficenza, solo dopo aver deciso cosa tenere per se. Sarà così che nell'aprire un cassetto scoprirà una scatola piena di fiori secchi e con delle lettere, poche, in verità solo quattro, ma quanto basta per rivelargli qualcosa che non avrebbe mai immaginato e che gli faranno rivalutare la sua intera esistenza...
Suo padre era stato la roccia e zio Levi la montagna ed Elias conservava quei ricordi con un sentimento dolce-amaro nel cuore. Sapere che non avrebbe mai più potuto cavalcare con suo padre gli spezzava il cuore. Sapere che non sarebbe mai più rientrato in casa con l'odore del pane di sua madre era troppo triste da accettare. Perché ci si rendeva conto delle cose importanti solo quando le si perdeva?
"Paradiso amaro" è un racconto lungo, ma carico di emozioni. Con una scrittura semplice, lineare, pulita e soprattutto diretta, la scrittrice non ha inserito fronzoli; tutte le parole arrivano direttamente al cuore di chi legge perché non c'è nulla di più triste che perdere i propri genitori, sopratutto quando si vive lontano e non si ha avuto nemmeno il tempo di un ultimo saluto. Chiunque saprà immedesimarsi in questa storia, chiunque potrà solo provare tanta empatia e dispiacere.
Ma c'è di più, perché Elias è gay e non è mai riuscito a confessarlo ai suoi genitori, purtroppo ormai il tempo è scaduto e non potrà più farlo... questo è il suo unico rammarico, oltre ovviamente a quello di aver vissuto lontano proprio per poter vivere liberamente la propria vita.
Una storia dolce, diversa dalle solite letture romance perché qui la storia va oltre ai semplici sentimenti, qui è stato racchiuso tanto significato per tutti. Non bisogna mai nascondersi, non bisogna mai vergognarsi di quello che si è... e non si deve mai perdere tempo se ne vale la pena... non si deve mai dare tutto per scontato perché la vita a volte fa brutti scherzi e ci mette di fronte a verità che non possiamo non accettare.
Pochi personaggi ruoteranno intorno al protagonista, ma questo a mio parere è stata una scelta perfetta, solo quelli fondamentali... uno per il passato, uno per il presente e l'altro per il futuro...
Non avevo mai letto qualcosa di questa autrice e sono contenta di averlo fatto, perché ho trovato una scrittura matura, un'accurata ricerca di parole per descrivere sentimenti di dolore ma anche d'amore, di rabbia ma anche di pace... insomma una piccola storia come un gioiello prezioso che non potete non leggere...

5 commenti:

  1. Ciao, interessante, ottima recensione!

    RispondiElimina
  2. Molto interessante, bellissima e suggestiva recensione. Lo terrò in considerazione, grazie :)

    RispondiElimina
  3. Ottima recensione. Questo libro sembra andare dritto al cuore. Sono anche contenta che il tuo blog vada alla grande...Tutto meritato. Complimenti!!

    RispondiElimina
  4. Interessante, ma piangere non fa per me...cioè i libri che fanno piangere XD

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...