domenica 19 giugno 2022

Recensione - "Vampyria. La Corte delle Tenebre #1" di Victor Dixen

La soddisfazione di una buona lettura migliora il mio l'umore. Davvero, quando trovo un libro che mi prende fin dalle prime pagine, io sono felice. Quasi 400 pagine lette in pochissimo tempo... Vampyria mi ha conquistata ed oggi con immenso piacere ve ne parlo.
Titolo:
 Vampyria
Autore: Victor Dixen
Serie: Vampyria #1
Genere: Paranormal
Pagine: 448
Editore: Salani 
Data di uscita: 7 giugno 2022

AMAZON

Nell'Anno Domini 1715, il Re Sole si è trasformato in un vampiro per diventare il Re delle Tenebre. Da allora regna come un assoluto despota sulla Vampyria: una coalizione di vasta portata congelata per sempre in un'epoca oscura, che comprende la Francia e i suoi regni vassalli. Tre secoli dopo, Jeanne, una giovane popolana, nel giro di una notte si ritrova orfana, scopre che la sua famiglia non era così ‘ordinaria' come pensava e usurpa l'identità di una nobile per sopravvivere. Tutto questo la porta a Versailles: il luogo dove siede il tiranno all'origine di questo odioso sistema che ha dissanguato la sua famiglia. Quanto tempo riuscirà a sopravvivere? Tra horror, avventura e realtà storica, un romanzo dal taglio moderno e affascinante che incanterà allo stesso modo gli amanti del brivido e gli appassionati di storia.

La serie "Vampyria"

01 - La Corte delle Tenebre
02 - La Cour des Miracles
03 - La Cour des Ouragans

Ed è così che succede... il colpo di fulmine... qualcosa dentro che scatta e sai nel profondo che questo libro non ti deluderà perché ha tutte le premesse; tutti gli ingredienti sono quelli giusti per creare il tuo dolce libroso preferito e così sarà!

Quando ho visto questa cover e letto la sua trama, sapevo che mi sarebbe piaciuto; se poi la componente psicologica influenzi l'esito della lettura non ve lo so dire, ma di fatto ho adorato questa storia.

Siamo a Versailles, nel periodo più florido per la nobiltà, vestiti pomposi, parrucche alte e folte fino a toccare il cielo... e poi ci sono i vampiri. 

Il Re Sole nel 1715 sarà trasformato in vampiro, grazie ad esperimenti alchemici dei suoi sottoposti. Da qui nascerà il popolo dei succhiasangue, ovviamente appartenente solo all'alta aristocrazia. Tutti gli altri sono mortali. Ma mentre l'ordine ematico dei dottori e la bassa aristocrazia dei nobili minori delle campagne vivono nell'agio, il Quarto Stato, composto da tutto il resto del popolo, oltre a soffrire la fame ha anche un importantissimo compito, quello di soddisfare l'appetito degli immortali. Ogni mese infatti sono tenuti a "donare" un decimo del loro sangue per alimentare le scorte degli aristocratici immortali. 
Il tiranno incontrastato è Luigi XIV, detto il Re Sole, che dopo la trasformazione diventa il Re delle Tenebre. Tutto quello che conosciamo di quel periodo è ancora il presente anche se sono passati tre secoli; siamo infatti nel 2014 ma la storia ha avuto un fermo, come se si fosse congelata nel tempo.

La protagonista è Jeanne, una giovane popolana. Fin dal primo capitolo verremo catapultati nella sua vita, che sarà stravolta dall'uccisione di tutta la sua famiglia accusata di far parte dei ribelli.
Dove c'è fame e povertà, ci sarà sempre la rivolta. Dove c'è magnificenza e lusso, ci sarà sempre chi non si accontenta e ne vorrà di più.
Così se all'apparenza sembra tutto perfetto e ben organizzato, nel buio e di nascosto i ribelli si muovono per usurpare il potere al tiranno.
Non appena le sue gelide labbra vellutate mi sfiorano la pelle, distolgo lo sguardo per non urlare. Mi vedo di nuovo riflessa nello specchio della toletta, sconvolta, nel mio négligé imbrattato di sangue sempre più scuro via via che si ossida. Il volto del morto vivente, invece, è invisibile, come le sue mani. L'abito di broccato sembra abitato dal vuoto.

Si inizia il libro ed è un continuo di adrenalina e azione. Il viaggio di Jeanne non ha un attimo di pace. La corsa verso la sua vendetta è inarrestabile.
Ho amato questo personaggio, cinico, sicuro di sè. Non ci sono ostacoli sul suo cammino, chiunque può essere una pedina, chiunque intralci il suo cammino può essere eliminato. Sembrerebbe una ragazza senza cuore, ed effettivamente non siamo molto lontani da questa percezione, ma il suo intento va oltre ogni cosa, persino i suoi valori sono a rischio. Forti o deboli che siano, se intralciano il suo cammino saranno spazzati via.... 
Finalmente un personaggio forte, addio ai sentimentalismi... addio ai classici clichè della ragazza indifesa e dal cuore d'oro. Ho davvero adorato Jeanne. 
E poi c'è la scrittura di questo autore francese che mi è piaciuta molto. L'ho trovata molto fluida e scorrevole, forse non si è concentrato molto sui personaggi di contorno che potevano essere un po' più esaltati, ma sinceramente a me non è dispiaciuto non perder tempo in futili argomenti. 
E' anche vero che ci sono alcune coincidenze fortuite che aiuteranno Jeanne nel suo intento... forse anche troppe, ma alla fine è pur sempre un libro per ragazzi e ci sta.
Questo libro è un continuo di azioni, colpi di scena, ansia e adrenalina... atmosfere cupe, horror e macabre... perfetto per me, l'ho letto velocemente senza distrazioni e alla sua conclusione ne sono rimasta soddisfatta. Ora non mi resta che attendere il seguito, sperando che la Salani non mi faccia attendere troppo!


Recensione di

3 commenti:

  1. Ciao Simo, mi hai incuriosita tantissimo. Il genere mi piace e la tua recensione è fantastica. 😊

    RispondiElimina
  2. Ho già una marea di roba da recuperare, e tu che fai? Mi istighi a leggere anche questo! Uffaaa; ottima recensione, grazie

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...