sabato 12 ottobre 2019

Recensione "La Regina del Nord. L'ombra della rivolta" di Rebecca Ross


Buon sabato a tutti! Che il relax del week-end abbia inizio... non ho lavorato tutta la settimana e questo mi ha permesso di leggere tanto e anche di pulire casa, diciamo che ho fatto le così dette "pulizie di primavera"... a Ottobre, va bene lo stesso, no? L'importante è farle, prima o poi...
Oggi vi parlo della serie "The Queen's Rising" conclusa ieri, dovevo pubblicare la recensione a fine settembre, ma il libro è arrivato in ritardo e ciao... tra l'altro ho dovuto riscrivere questa recensione due volte perché, non so cosa ho combinato, ma sono riuscita a cancellare tutto quello che avevo scritto, e cercare il file nella cache è stato solo tempo inutile perché non ho trovato un "biiiiip", pazienza, la prossima volta starò più attenta :P
Titolo: L'ombra della rivolta
Autore: Rebecca Ross
Genere: Fantasy
Pagine: 400
Editore: Piemme
Data di uscita: 24 Settembre 2019

IBS.it

AMAZON

Regno di Maevania, 1566. Dopo essere uscita vittoriosa dall'insurrezione per riportare sul trono la legittima regina Isolde, Brianna deve affrontare altre sfide: ora che è entrata nella famiglia di lord MacQuinn, riuscirà a farsi accettare anche dal suo popolo? E di chi può fidarsi tra i nobili, se il suo stesso padre la voleva morta? Intanto Cartier, riappropriatosi del suo ruolo di capoclan, sta cercando di ridare prestigio al casato dei Morgane.
Nel farlo, sogna di avere Brianna al proprio fianco ma i due sono costretti a mettere da parte i propri sentimenti per fronteggiare un nemico più grande. I sostenitori del vecchio regime non vedono l'ora di trovare il nervo scoperto delle forze ribelli per riguadagnare la corona. Tra complotti e giochi di potere, segreti legami di sangue, torture e rapimenti, cosa, più dell'amore, è in grado di sparigliare le carte in gioco?

La serie "The Queen's Rising"

01 - La Regina del Nord
02 - L'ombra della rivolta
Con tanto rammarico eccomi qui a parlarmi del secondo volume della serie de La Regina del Nord (qui la recensione).
La tristezza è maggiore anche perché l'autrice a quanto pare ha deciso di non scrivere il terzo volume, così da rendere questa serie una dilogia bella che conclusa... peccato!
Il primo libro che mi era piaciuto tantissimo, letto l'anno scorso, mi aveva attirata innanzi tutto per la bellissima cover, ma mai avrei immaginato che il suo seguito fosse alla sua altezza, a parte il fatto che a mio parere è addirittura un pelino migliore del primo. 
L'ombra della rivolta continua perfettamente dove eravamo rimasti; ho apprezzato molto i piccoli riassunti che l'autrice ha inserito, aiutandomi a ricordare i vari fatti, dopo un anno capite bene che qualcosa si può dimenticare... Potrei quasi azzardare che si potrebbe anche leggere da solo ma ovviamente non leggendo il primo si perderebbe tantissimo.
Al momento siamo giunti dopo la rivolta insorta dai casati soggiogati dal sovrano tiranno e illegittimo. Il Re è stato spodestato e i vari regni stanno riprendendo le loro vite in libertà, aspettando il processo, sarà il popolo infatti a giudicare.
Per un attimo ebbi la sensazione che il castello e tutte quelle persone non avessero mai conosciuto la miseria e l'orrore del regno dei Lannon, anche se in realtà sapevo quanto dolore si celasse nei loro cuori e nei loro ricordi dopo essere vissuti sotto il giogo della tirannide per venticinque anni. 
Brianna ormai vive con il padre adottivo e il fratellastro Luc. Cartier, il maestro di Sapienza, invece diventato Lord Morgane, torna al suo castello trovandolo in parte diroccato, ma dalla sua parte ci sarà il suo popolo che accorrerà per aiutarlo nella ricostruzione. Intanto Isolde la Regina legittima si appresta alla sua incoronazione.
A questo punto, si pensa che tutto sia concluso e la strada spianata, ma invece no, ovviamente... tutto deve ancora succedere e i colpi di scena e l'adrenalina ci accompagneranno fino alla fine. Gli alleati nemici infatti tramano nell'ombra e non si danno per vinti. 
Scontri, torture, sangue a fiumi... Ma soprattutto tradimenti inimmaginabili ci terranno in ansia per tutti i protagonisti, perché nessuno è al sicuro in questo secondo volume. Quello che si pensava non è... e quello che è non è come sembra. Insomma questa dilogia si conferma per me un successo.
Una scrittura fluida e semplice da leggere, descrizioni nei dettagli di tutto quello che ci circonda, una storia avvincente e appassionante.
Ho molto apprezzato anche i pov alternati tra Brianna e Cartier ed è stato piacevole passare da un personaggio all'altro, facendoci vivere le sensazioni di entrambi. Una scelta dell'autrice indovinata!
Detto questo non mi resta che consigliarvi questa avventura, che in tutta sincerità ritengo completa di tutto. Una storia scritta in modo impareggiabile e che ci porterà in terre lontane con quel pizzico di magia che non guasta.


Recensione di

7 commenti:

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...