giovedì 26 luglio 2018

Recensione "Lo Scorpione odia la Vergine" di Anyta Sunday

Buon pomeriggio a tutti!
Nonostante il calore afoso sia tornato ed io ho la pressione bassa.... la fame non mi manca e tra un fonzie e l'altro ho finito una recensione di un libro che aveva creato grandi aspettative in me che però si sono vanificate durante la lettura.

Titolo: Lo Scorpione odia la Vergine
Autrice: Anyta Sunday
Serie: Segni d'amore (#2)
Casa Editrice: Self Publishing
Genere: Contemporaneo (M/M)
Data di pubblicazione: 3 Luglio 2018
Pagine: 430

Puoi comprarlo su Amazon
Cartaceo: 10,99 €


Quest’anno si tratta di guarire il cuore, Scorpione. 
È tempo di lasciarsi alle spalle gli atteggiamenti negativi e le facciate stoiche e di permettere agli altri di vedere la tua parte più vera e vulnerabile. 

Percy Freedman non è in lutto. Assolutamente no, rimangiatelo subito. No, è assolutamente sicuro che vendere la casa della sua zia defunta e lasciare i vicini che conosce da anni sia la cosa più sensata da fare. Quale persona sana di mente terrebbe una casa che odora di tutti gli abbracci che non riceverà mai più? 
Nessuno, ecco chi. 
Be’, tranne i vicini che vivono nella sua strada senza uscita. Sembrano tutti convinti che qualche mano di pittura e dei mobili nuovi cancelleranno le emozioni negative. Tutti vogliono che rimanga.
Anche la sua vecchia nemesi, Callaghan Glover. 
Soprattutto la sua vecchia nemesi, Callaghan Glover. 
Attirato in una partita di Sherlock Gnomes, Percy si ritrova a passare con i vicini più tempo di quanto sarebbe considerato salutare. Oltre a destreggiarsi tra nuove e sorprendenti granate verbali di Cal, e la sua amicizia sempre più stretta con Gnomber9, Percy comincia a chiedersi se, dopo tutto l’idea di vendere poteva essere nata davvero dal dolore… 

Esatto, Scorpione. Con un po’ di pazienza, il crepacuore potrebbe diventare solo un ricordo… 

Percalinario
Definizione di PERCALINARIO
Un dizionario che esplica i sottintesi nelle parole utilizzate da Percy Freedman e Callaghan Glover.
Un esempio di PERCALINARIO all'interno di una frase:
La prima volta che ho osservato Percy e Cal interagire, ho dovuto consultare di frequente il percalinario per comprendere il loro modo assurdo di flirtare.

Lo Scorpione odia la Vergine è il secondo libro della serie Segni d'Amore, ma si può leggere anche da solo. L'unico legame con il libro precedente (il Leone ama la Vergine, che ho recensito qui) è la madre di Theo, che vive nello stesso quartiere.

La storia ruota attorno ad un vicolo chiuso e alle persone che lo abitano. In particolare conosceremo Percy, che sta cercando di superare il lutto della zia, e Cal che abita di fronte con la madre e le sorelle.
Il loro rapporto è stato sempre pieno di battibecchi e punzecchiate fin da quando si sono conosciuti, e cioè quando Percy si trasferì a casa della zia.
A diciassette anni, i suoi genitori l'avevano cacciato di casa e lui era andato dritto dalla zia Abby. Lei gli aveva dato un'occhiata e l'aveva subito abbracciato.
Oggi Percy è deciso a vendere la casa e si appresta a sistemarla per trovare un compratore; ovviamente i suoi vicini di casa che lo conoscono da sempre, non sono per niente d'accordo e tentano in tutti i modi di dissuaderlo.
Essendo travolto da troppi ricordi, viene ospitato dalla famiglia di Cal....e qui ha inizio il lento cuocere di Percy, perchè in fondo in fondo, ed effettivamente non lo nasconde neanche molto, lui ha una cotta per Cal, che però da quanto si sa è etero.
[...] Cal l'aveva sollevato da terra e preso in braccio. Le farfalle si sparpagliarono in tutte le direzioni. Percy gli gettò le braccia al collo, si premette contro il suo corpo caldo e dichiarò: <<Callaghan Glover, tu sei pazzo. Così il tuo mal di schiena diventerà dieci volte peggio.>> << Vorrà dire che dovrai farmi altri dieci massaggi.>>
Non è ormai un mistero che io adori Anyta Sunday, la sua scrittura sempre leggera e scorrevole, mi coinvolge e diverte come non mai. Il suo raccontare le storie lentamente ti danno modo di conoscere per bene tutti i personaggi e affezionarti a loro, nessuno escluso.
Questa volta però, devo ammettere che Anyta si è lasciata un po' andare dilungandosi un po' troppo, per i due terzi del libro non succede molto, tranne un procedere giorno per giorno di una vita vissuta dai protagonisti; giornate che si ripetono e che ci fanno sempre aspettare e sperare che cambi qualcosa tra i protagonisti... l'incedere è risultato un po' lento, ma sempre piacevole che sia chiaro. 
L'idea del gioco Sherlock Gnomes (un gioco in cui gli abitanti del vicolo cieco si fanno segretamente regali e sorprese a vicenda e devono cercare di svelare le identità di ogni gnomo) è stato un bel diversivo, diciamo che ha aiutato a cambiare un po' il tema, che altrimenti sarebbe stato troppo monotono e noioso. 
Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più, una storia da nemici ad amanti magari, qualcosa di più attivo e frizzante invece il tutto è risultato un po' troppo piatto. Peccato...
 
La Serie "Segni d'Amore"

02. Lo Scorpione odia la Vergine
 2.5 Scorpio loops Virgo (inedito in Italia) 
03. Gemini keep Capricorn (inedito in Italia) 
 3.5 Gemini rules Capricorn (inedito in Italia) 

6 commenti:

  1. Ho letto il primo tempo fa e aspettavo con ansia la recensione del secondo. Mi spiace sapere che è un po' lento rispetto all'altro, comunque lo leggerò ;)
    Bella recensione come sempre!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione come sempre! Peccato che sia un po' più lento del'altro; ammetto però di non aver letto nessuno dei due..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono le storie romantiche a cottura lenta, dovresti provare, almeno col primo, tanto solo stand-alone ;)

      Elimina
  3. Ecco, io l'autrice non la conosco me vedrò di rimediare!

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo l'autrice, ma visto il tuo entusiasmo per il primo libro lo metterò in lista, per questo si vedrà. Grazie per la condivisione nel gruppo e complimenti per la bella recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il primo è ok.. leggilo è molto carino ^_^

      Elimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...