lunedì 22 novembre 2021

Recensione in Anteprima - "Il canto degli angeli" di Valeria Nitto

Ciao a tutti! Ricomincia tristemente la settimana, ma questo weekend mi sono piacevolmente rilassata. Ho letto, ho fatto una torta semplice per la colazione dei prossimi giorni, ho guardato e recuperato alcune puntate di serie TV e ho letto... ovviamente. Oggi Mariagrazia ci racconta del libro che ha terminato, una storia di angeli che si innamorano e di umani che li vedono.
Titolo: Il canto degli angeli
Autore: Valeria Nitto
Genere: Narrativa
Pagine: 240
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Data di uscita:  29 novembre 2021

AMAZON

Dalila ha un dono: riesce a vedere gli angeli. Di luce e di tenebra. Scopre questa capacità in un momento di ira incontrollabile, seduta sui gradini di una chiesa. A tirarla fuori da un vortice di disperazione una luce che le intima di tornare a casa. Quale casa? A Roma, dove non è riuscita a costruirsi un futuro, o a Siracusa, dove non torna da tanto tempo? Un evento drammatico scombussola la sua vita. Un giorno doloroso come gli altri diventa inizio di qualcosa di nuovo: incontra un ragazzo dal passato tormentato che tenta con tutte le sue forze di salvare. Ma a tutto c’è un prezzo.
Gli angeli esistono? Ci hanno insegnato da bambini che al nostro fianco c’è sempre un angelo custode, al quale ci rivolgiamo quando abbiamo una necessità e crediamo che lo stesso ci sostenga, affinché possa esaurire la nostra richiesta d’aiuto. Da piccoli ci piace immaginare questo angelo accanto a noi, per farci aiutare in un compito, a vincere durante i giochi con i compagni o quando desideriamo avere un giocattolo particolare, un aiuto per la salute e magari anche per sapere cosa accadrà domani.
Già il titolo di questo romanzo è allusivo, suggestivo e crea nel lettore, fin da subito, curiosità invitandolo a proseguire in questa trama particolare. 

Dalila è una ragazza caparbia, giovane e bella: ha avuto un’infanzia non troppo felice... madre assente e il padre, omosessuale, le ha abbandonate per seguire il suo amato. Dalila viene cresciuta da una vicina dalla quale assorbe, già in tenera età, un’educazione cristiana e tanti consigli; è come una madre per lei, e quando muore, Dalila fugge col primo treno per Roma scappando da Siracusa, in cerca di fortuna. 
Presto finirà in un giro poco raccomandabile, attorno a sé ha solo gentaglia che la vuole sfruttare e, dopo poco tempo, è un relitto che vaga senza meta, in cerca di tranquillità e pace, non ha più la forza di pensare, né di continuare con quel tipo di vita. Nella disperazione della sua solitudine le appare un angelo che le dice più volte: torna a casa... torna a casa. E rammenta ciò che Teresa le aveva detto più volte:  Tutto è possibile!
Quando ritorna a Siracusa non ha nulla, ma incontra un angelo di nome Alex, bello e dannato e si innamorano. Alex ha tanti problemi e ha intorno a se due amici nemici, che oltretutto non tollerano questa sua relazione. Sono innamorati ma altre forze oscure cercano, e fanno di tutto, per dividerli…..
“Sentivo come se la mia anima fosse in uno stato di torpore eterno che gridava con disperazione di potersi esprimere, di spezzare le catene che la tenevano prigioniera e volare libera verso la luce, per potersi congiungere al suo Creatore”
Gli angeli sono sempre presenti e Dalila li invoca, ne ha bisogno per Alex, vuole la serenità attorno a lui e un po’ di pace per se stessa ed è fortunata nel sentire queste presenze ogni volta che li chiama. 

Il canto degli angeli è un romanzo molto particolare che all’inizio mi sembrava più una trama sul paranormale, mentre proseguendo nella lettura sono rimasta piacevolmente colpita da questa storia di angeli, ma anche da questo rapporto tra Dalila e Alex. Un amore insolito, di due persone che per caso si incontrano. Persone diverse, ceti diversi ma, con situazioni famigliari simili. Dalila prova un sentimento nuovo, sono momenti difficili, e Alex può condurla alla felicità.

Devo dire che per oltre una metà del libro ero molto scettica, non credevo molto a questa storia popolata da creature angeliche, poi proseguendo ho dovuto ricredermi e in fretta giravo le pagine per arrivare alla fine di questa storia. Dalila è un’ottima interprete, una protagonista assoluta che lotta con le sue forze e la speranza di salvare questo amore “impossibile”. 
L’autrice ha narrato il tutto molto semplicemente, tenendomi incollata alle pagine e descrivendo molto bene questa unione tra l’irreale e il terreno. 

Recensione di

5 commenti:

  1. Molto interessante, ottima recensione, grazie

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono le storie sugli angeli e tu sei sempre brava a suscitare interesse. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Grazie carissima....al prossimo romanzo

    RispondiElimina
  4. Interessante Mi incuriosisce molto. Messo sulla lista dei libri dei desideri. Ciao

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...