martedì 4 agosto 2020

Recensione "La saggezza dei lupi" di Elli H. Radinger

Buongiorno a tutti! Finalmente sono al mare in vacanza, fa caldo anche qui ma almeno posso stare in costume tutto il giorno. Il mare poi rigenera tutto e porta via con se lo stress della città.
E poi ci sono i miei libri...e la tranquillità mi permette di leggere all'infinito, ecco infatti che ho finito il libro della Radinger. Bellissimo!
Titolo: La saggezza dei lupi. La mia vita con il branco
Autore: Elli H. Radinger
Genere: Fantasy
Pagine: 270
Editore: Sperling & Kupfer
Data di uscita: 7 luglio 2020

IBS.it

AMAZON

Predatori aggressivi, insaziabili, violenti. Questa è l'immagine che le saghe e le dicerie popolari tramandano dei lupi. Nulla di più sbagliato: sono animali molto simili a noi, tra i pochi a consolidare i legami famigliari e a nutrire un forte senso di comunità. La vita del branco si basa su un delicato equilibrio e tutti cooperano per mantenerlo. Si prendono cura dei piccoli, organizzando veri e propri turni di «baby sitter», portano cibo ai compagni feriti, gestiscono con intelligenza i conflitti e si affidano all'esperienza degli anziani. Sono capaci di grandi gesti d'amore, come Stoney, un capobranco che si è lasciato morire vicino al luogo dove era stato ritrovato il corpo della sua compagna. Sanno adattarsi prontamente ai cambiamenti, sviluppano una profonda simbiosi con l'ambiente e persino con altre specie. I corvi sono per loro quasi animali domestici, crescono insieme e si spartiscono le prede. È per questo che, al termine di una sfortunata battuta di caccia, una lupa ha sentito il desiderio di seppellire il suo amico alato. Elli H. Radinger, che da venticinque anni studia il comportamento dei lupi, ha potuto vedere la loro generosità e la loro saggezza. In questo libro, denso di storie straordinarie e osservazioni dirette, ha raccolto le grandi lezioni di vita di questi animali: la voglia di giocare, il bisogno di tenerezza, la pazienza, la resilienza e la capacità di adattamento. Un racconto intenso e toccante in cui i lupi ci insegnano a essere molto più umani.
A Yellowstone, per molti anni ho avuto la fortuna di poter osservare gli amori, la vita e la morte dei lupi. Questi animali mi hanno insegnato l'importanza di avere una famiglia, di mostrare il nostro affetto a coloro che amiamo e di celebrare la vita, anche quando dura solo un breve attimo nell'erba verde della Lamar Valley. Mi hanno mostrato che cosa significa essere umana.
La saggezza dei lupi, una sola parola... meraviglioso!
Fin da piccola ho sempre adorato tutto ciò che fosse natura, stavo ore ad osservare i formicai, davo loro molliche o insettini, mi affascinava il loro mondo. Quando pioveva coprivo i loro ingressi con delle foglie, per proteggerli. Così facevo coi ragni, stavo ferma a vedere cosa succedeva quando davo loro le povere prede e le imprigionavano nelle ragnatele.
Sono cresciuta con i documentari di Piero Angela, mio ambasciatore di posti lontani che bramavo; gli animali e i loro mondi per me avevano un fascino unico. Avrei tanto voluto essere là e vedere dal vivo tutto quello che in tv potevo solo guardare attraverso un vetro.
I lupi sono sempre stati uno dei miei animali preferiti, insieme ai cavalli e ai delfini. Ma il lupo ha sempre avuto un posto speciale per la sua fierezza, la sua natura selvaggia, il suo portamento nobile e fiero... e poi anche per quella sua pelliccia soffice in cui avrei tanto voluto affondare le mani!
Non avevo mai letto un libro che parlasse di natura, ne tanto meno di lupi, è stato assolutamente interessante e piacevole anche perché era come guardarne il documentario in tv... leggevo ma nello stesso tempo vedevo nella mia mente.

Elli Radinger è una donna straordinaria. Faceva l'avvocato, ma non era soddisfatta, quello che si immaginava, difendere i deboli, non era poi quello che faceva realmente. Aveva una passione, i lupi... e appena ha avuto l'occasione ha mollato tutto e ha fatto la cosa che più le premeva: dedicare la sua vita a loro. Ben 25 anni di appostamenti, studi e corsi per insegnare ad altri quello che lei stessa aveva imparato. Una donna che non conoscevo, ma che ora ammiro molto. Se avessi il suo coraggio, la imiterei subito... ma non ce l'ho!
I lupi somigliano molto a noi umani, per le interazioni sociali, la struttura della loro famiglia, nonché il branco. Ovviamente mi dispiace dirlo ma, come è ovvio che sia, il loro atteggiamento è migliore del nostro. Hanno più cura dei loro componenti familiari, gli anziani e i cuccioli vengono sempre prima. Dovremmo imparare e prenderli come esempio.
Il libro è molto semplice e ben strutturato. E' composto da capitoli, ognuno tratta argomenti differenti. Tra l'altro all'interno ci sono tantissime fotografie in bianco e nero, ma anche a colori. Mi è piaciuto molto il suo modo di scrivere. Non è un semplice manuale sui lupi, ma l'autrice ci racconta la sua esperienza personale... tanti aneddoti ed esempi veri infatti sono inseriti qua e là, rendendo la lettura piacevole e istruttiva allo stesso tempo. Mai noioso, mai banale... il messaggio sul rispettare questa razza è chiaro e inequivocabile.
I lupi sono essenziali per tutto l'ecosistema, da loro dipende un ciclo di vita importante per tanti altri animali. Il loro tenere a bada il numero dei cervi, ad esempio, permette alle piante di crescere, di conseguenza a ripopolare le foreste, che daranno più legna per i castori e così via...

Elli ci condurrà mano nella mano all'interno del branco, ne vedremo ogni singola sfaccettatura, tutto questo paragonandola anche a noi umani ed ai nostri comportamenti.
Quello che ho maggiormente adorato è stato il fatto che non ci verrà dipinto il lupo buono, non ci dice che dobbiamo stare tranquilli, ma ci insegna che i lupi sono predatori selvaggi. Non fanno male all'uomo, noi non facciamo parte della sua alimentazione ma non dobbiamo mai dimenticare che sono dei cacciatori.
Osservare i lupi significa anche sopportare condizioni difficili, crudeltà, prede scaltre e ossa rotte. Vedere i lupi che uccidono un cervo può essere di una brutalità tale da far chiudere gli occhi o scappare. Ma questa è la vita. Chi vuole vedere solo piccoli che giocano o lupi che si coccolano, chi cerca solo il bello e il buono si perde tutto della natura selvaggia e farebbe meglio a visitare uno zoo o a guardarsi un documentario di National Geographic, dove sono state tagliate le scene più cruente.
Questo libro è stata un'esperienza unica, per me ovviamente che adoro tutto questo, ma dovrebbe essere una lettura per tutti, grandi e piccoli, perché insegna tantissimo anche sull'uomo stesso che non fa altro che distruggere tutto quello che lo circonda.
Un libro straordinario, che non mi aspettavo, mi ha insegnato tanto sui lupi, ma anche su noi umani... c'è un legame antico tra noi e loro e ora se siete curiosi starà a voi scoprirlo.

Recensione di

3 commenti:

  1. Ciao Simo, questo titolo lo punto da un po'! Adesso che è uscita questa edizione economica della Pickwick non ho più scuse, devo assolutamente recuperarlo :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Sembra una lettura interessante! Grazie per avermela fatta conoscere! :)

    RispondiElimina
  3. Carino, ottima recensione, grazie

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Se quello che ho scritto ti è piaciuto, lascia un segno del tuo passaggio. Te ne sarò grata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...